Motor Show: 200.000 visitatori; già anticipata l'edizione 2017

"Missione compiuta": l'edizione del rilancio si conclude con un ottimo successo di pubblico. Appuntamento dal 2 al 10 dicembre 2017 per la conferma.

Alfa Romeo al Motor Show 2016

Altre foto »

Il Motor Show 2016 ha vinto. L'edizione del grande rilancio per la rassegna di Bologna Fiere, sulla quale gli organizzatori puntavano quale "anno zero" di un new deal all'insegna di una riproposizione degli ingredienti chiave che costituiscono l'humus sul quale proporre eventi e novità, ha funzionato al meglio. E si rilancia già da subito.

Segnate queste date: 2 - 10 dicembre 2017. Sono i giorni fissati per l'edizione 2017 del Motor Show, a indicare che la ricetta proposta da Bologna Fiere per la kermesse "a tutto motori" ha avuto il gradimento che lo staff organizzativo si attendeva.

Qualche dato, per iniziare: il Motor Show 2016, che ha tenuto Banco da sabato 3 a domenica 11 dicembre, ha superato la soglia dei 200.000 visitatori; le Case auto presenti in forma ufficiale e che hanno portato numerose novità per l'Italia e 12 anteprime nazionali, sono state 43; 200 gli espositori. A conferma del successo, più di 35.000 test drive effettuati dalle Case auto, segno che il pubblico, pur nel pieno dell'era digitale e della realtà virtuale, quando si trova di fronte a una novità di mercato, vuole toccarla, sentirla. Provarla, appunto.

È stato così, ad esempio, per Alfa Romeo Giulia, che si è piazzata al primo posto nell'ideale classifica delle novità più richieste ai test drive e delle vetture più fotografate. Così anche per la lineup Ford, anch'essa "super gettonata". Alla portata di pochissimi, e anche per questo in grado di suscitare entusiasmo al solo vederle, le supercar e hypercar, in particolare Lamborghini, Pagani e la nuova supercar elettrica Frangivento.

Il successo delle iniziative "racing" viene confermato da Rino Drogo, Motor Show director, il quale sottolinea il fatto che l'immagine del Motor Show resta strettamente legata all'idea di spettacolo offerto al pubblico: "una straordinaria vetrina e un'occasione per il pubblico di toccare e provare le automobili, di vedere le gare all'interno della mitica Area 48 Motul Arena. Il nuovo Motor Show ha convinto anche gli scettici. Il pubblico ha avuto di nuovo l'opportunita` di sentire il rombo dei motori, l'odore delle ruote che sgommano sull'asfalto; le persone al Motor Show si sono divertite, ecco questa e` la vera passione e per noi... una grande soddisfazione".

Particolarmente apprezzata l'iniziativa "Passione Classica", un'area di Bologna Fiere interamente dedicata all'auto storica e alla più elevata tradizione motoristica italiana, che pone Bologna al centro esatto della Motor Valley, la "regione a motore" d'Italia che, per questo, oltre ad attirare centinaia di migliaia di appassionati di auto, si qualifica come punto di riferimento, discussione e approfondimento per le stesse Case auto e per la filiera automotive. Lo hanno dimostrato i meeting dedicati alle competizioni, al design e - tema costantemente attuale - alla sicurezza stradale, animati dalle principali Associazioni di categoria in rappresentanza della filiera italiana della componentistica e della tecnologia dei motori (a questo proposito: un notvole interesse ha suscitato la prima edizione del Grand Prix per Network e Autoriparatori, una sfida combattuta... a colpi di chiave inglese nella quale squadre di meccanici, riuniti in team, hanno gareggiato per aggiudicarsi il titolo in base ad abilità, efficienza e velocità).

Riguardo agli appuntamenti più sentiti, tribune sempre esaurite all'Area 48, quella dedicata al motorsport che ha visto sfidarsi i grandi nomi e i grandi marchi delle competizioni: più di 30 gare animate da 300 piloti, e ciliegina sulla torta il gran finale con il classico Memorial Bettega quest'anno vinto da Elfyn Evans.

"Abbiamo riportato a Bologna un evento che ha il DNA della Motor Valley emiliana. Lo chiedeva la citta`, lo chiedeva il territorio, il pubblico degli appassionati e BolognaFiere soprattutto ci ha creduto. Il mercato ci ha aiutato, le Case auto e tanti espositori ci hanno dato fiducia e la grande affluenza ci ha premiato", ha sottolineato il presidente di BolognaFiere, Franco Boni.

Una dichiarazione prontamente raccolta da Gian Primo Quagliano, presidente Econometrica e Centro Studi Promotor: "questo Motor Show ha avuto un successo che e` andato ben oltre le nostre piu` rosee aspettative: e` un segnale di ottimo auspicio per il mercato. Io ho fatto 23 Motor Show e adesso, vedendo la straordinaria affluenza del pubblico, ho avuto la sensazione di essere ritornato agli "anni ruggenti".

Il consuntivo dell'edizione 2016 del Motor Show deve tenere conto delle nuove frontiere del settore auto: per questo, le stesse Case costruttrici hanno dato vita a confronti sulle strategie di marketing volte a favorire la ripresa del settore, mentre sotto i riflettori dei dealer c'è stata la questione legata alla digitalizzazione del mercato auto; temi di economia, la sempre più presente connettività fra veicoli e fra veicolo e infrastrutture e l'interfaccia con il conducente, le innovazioni e le nuove tecnologie di bordo sono stati i temi affrontati dai dealer, con particolare riguardo all'impatto dei costi sui prodotti.

Da segnalare la presenza di aree dedicate ai più giovani: uno spazio aperto ai "baby - tecnici" appassionati di motori, sì, ma anche di nuove tecnologie. Le principali Università italiane e i rispettivi Dipartimenti di tecnologia dell'auto, nonché diverse start-up, hanno presentato alcuni interessanti progetti; e sono stati organizzati Digital Lab per Autolive e un Hackathon per Octotelematics.

Se vuoi aggiornamenti su MOTOR SHOW: 200.000 VISITATORI; GIÀ ANTICIPATA L'EDIZIONE 2017 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 13 dicembre 2016

Vedi anche

Salone di Ginevra 2017: utilitarie alla riscossa

Ginevra 2017: utilitarie alla riscossa

Non solo crossover o supercar anche le utilitarie sono protagoniste al Salone di Ginevra.

Salone di Ginevra 2017: l

Le supercar di Ginevra

Sono tante le supersportive presenti sugli stand del Salone di Ginevra 2017.

Le ragazze del Salone di Ginevra 2017

Le ragazze del Salone di Ginevra 2017

Anche quest'anno al Salone di Ginevra insieme alle ultime novità auto troviamo come co-protagoniste le ragazze degli stand.