Bentley Continental GT by Peter Blake: all'asta a Goodwood

La Bentley che sarà battuta all'asta benefica Bonhans al Goodwood Festival of Speed porta la firma di uno dei maggiori esponenti della Pop Art.

Bentley Continental GT V8S by Peter Blake: immagini ufficiali

Altre foto »

Per gli appassionati di storia musicale e di arte contemporanea, Peter Blake rappresenta uno degli artisti che fra gli anni 50 e gli anni 70 hanno contribuito a costruire la fama della Pop Art in Europa, nonché la "mano" alla quale si deve il disegno della copertina di "Sgt Pepper's Lonely Hearts Club Band", album dei Beatles datato 1967 che rappresenta una pietra miliare nella storia del rock.

E all'edizione 2016 del Goodwood Festival of Speed, evento internazionale dedicato alla storia e all'attualità dell'auto che si svolgerà nelle tenute di Lord March dal 23 al 26 giugno, un'opera firmata Peter Blake farà bella mostra di se. Anzi: sarà battuta all'asta, con l'obiettivo di raccogliere fondi che saranno devoluti verso iniziative benefiche.

Si tratta di una Bentley Continental GT V8S Convertible, la cui livrea è stata "riveduta e corretta" dallo stesso Peter Blake. La vettura, "ovviamente" in esemplare unico, sarà battuta all'asta che Bonhans organizza ogni anno al Goodwood Festival of Speed: i proventi dell'incanto andranno a beneficio del Care2Slave Charitable Trust.

L'intervento di Peter Blake (materialmente realizzato dagli artigiani di Mulliner, storico atelier che da sempre collabora con Bentley) per la "one - off" Bentley Continental GT V8S Convertible, essenzialmente cromatico, ha riguardato la verniciatura nel tradizionale "British Racing Green" per i sottoporta della sontuosa cabriolet di Crewe, la colorazione in "St Luke Blue" per il resto del corpo vettura, gli inserti in rosa e nero e il cofano motore - in giallo - che inalbera un vistoso cuore rosso.

Notevoli modifiche sono state operate dall'artista inglese anche nell'abitacolo di Bentley Continental GT V8S Convertible: ciascuno dei sedili è stato colorato in una tinta differente dagli altri ("Cumbrian Red", "Imperial Blue", "Newmarket Tan" e "Hotspur"); a sua volta, il volante ha ricevuto tutti questi colori insieme. Pannelli in "Piano Black" e alcuni dettagli nelle tinte "Continental Yellow" e "St James Red", nonché il rosa che evidenzia la leva del cambio e la firma dell'artista collocata a ricamo sui poggiatesta, completano gli interni della vettura.

La Continental GT V8 S che sarà battuta all'asta in occasione del Goodwood Festival of Speed 2016 si trova... in buona compagnia: spesso, nella storia dell'auto, motori e arte sono stati legati da uno stretto vincolo. Dall'"elefantino danzante", simbolo della Bugatti Royale, che venne disegnato da Rembrandt Bugatti (fratello di Ettore), al "Tridente" che venne creato da Mario Maserati, il quintogenito dei fratelli Maserati, sono molti gli esempi che abbinano arti visive e automobili.

In anni più recenti, è da ricordare la stirpe delle "Art Car" di Bmw, che parte dalla 3.0 Csl la cui livrea venne disegnata nel 1975 da Alexander Calder e prosegue attraverso la 3.0 Csl del 1976 concepita da Frank Stella, alla 320i Turbo disegnata da Roy Lichtenstein, alla celebre M1 Gruppo 4 di Andy Warhol (1979), alla Bmw 635 Csi del 1982 ad opera di Ernst Fuchs alla "sorella" (ma del 1986) di Robert Rauschenberg, fino alle M3 firmate, nell'ordine, da Michael Nelson Jagamarra e Ken Done, e, per arrivare ai giorni nostri, alla M3 Gt2 del 2010 il cui design del corpo vettura porta la firma di Jeff Koons.

L'artista francese Françoise Nielly, pittrice, fotografa e illustratrice oggi attiva a Parigi, ha collaborato nel 2011 alla decorazione della carrozzeria per il prototipo Citroen Survolt "Art Car", concept elettrica che venne esposta al C42, lo showroom sugli Champs Elysées che rappresenta il punto vendita più rappresentativo per Citroen.

Nel 2014, il disegner britannico Alex Coyle prese spunto dal film "Tron: Legacy" per lo sviluppo di una particolarissima decorazione al corpo vettura di Mini Cooper.

Il settore delle novità a zero emissioni è stato inoltre rivisitato in chiave artistica da Laurence Gartel, designer specializzato in installazioni digitali, che ha affrontato - secondo una innovativa filosofia di abbinamento fra arte e mobilità ecosostenibile - il corpo vettura di Tesla Roadster.

Restando nell'ambito dei modelli di altissima gamma, per concludere, va ricordata la Aston Martin Vantage GTE allestita nel 2015 dallo scultore tedesco Tobias Rehberger: la vettura, al pari di alcune delle Bmw "Art Car" dei decenni passati, è stata schierata al via della 24 Ore di Le Mans dell'anno scorso.

Se vuoi aggiornamenti su BENTLEY CONTINENTAL GT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 18 aprile 2016

Altro su Bentley Continental GT

Bentley Continental GT Speed 2016: pronta al debutto
Anteprime

Bentley Continental GT Speed 2016: pronta al debutto

Leggermente aggiornata nel corpo vettura e con 7 CV in più che portano il V12 biturbo 6.0 a 642 CV, GT Speed viene anticipata dalla "Black Edition".

Bentley Continental GT Black Speed: nuova serie speciale
Anteprime

Bentley Continental GT Black Speed: nuova serie speciale

Soltanto dieci unità dal corpo vettura "total black" per la GT Speed 6.0 V12 da 635 CV, presentata al GP di Australia di F1.

Bentley Continental GT Monster by Mulliner
Tuning

Bentley Continental GT Monster by Mulliner

Bentley e l’azienda di sistemi audio Monster hanno svelato un’esemplare unico su base Continental GT in occasione del CES di Las Vegas.