Salone di Ginevra 2016: protagoniste le supercar

Aston Martin, Bmw, Bugatti, Ferrari, Lamborghini, Maserati, McLaren, Maserati, Porsche: tutte le novità ad alte prestazioni attese a Ginevra.

Supercar al Salone di Ginevra 2016: le prime immagini

Altre foto »

Supercar e hypercar: ci sarano anche loro all'imminente Salone di Ginevra 2016. La consueta rassegna europea delle novità di mercato, in programma dal 3 al 13 marzo, vedrà la presenza dei modelli che maggiormente affascinano gli appassionati: vetture "per pochi" che catalizzano l'attenzione del grande pubblico. Ecco una prima carrellata delle novità che vedremo a Ginevra.

Alfa Romeo. Oltre ai primi modelli della nuova Giulia (le turbodiesel da 150 e 180 CV), il marchio del Biscione è atteso a Ginevra con la 4C Spider 50th Anniversary, una edizione speciale della 4C Spider che rende omaggio alla iconica Alfa Romeo Duetto a cinquant'anni dal suo debutto sul mercato.

Alpine. Di recentissima presentazione, la Alpine Vision Concept, "Berlinette" del 21esimo secolo, sarà esposta al Salone di Ginevra per entrare in pre-ordinazione nei prossimi mesi e al debutto commerciale a fine anno. Le prime consegne sono fissate per l'inizio del 2017.

Aston Martin. L'attesa per la nuova supercar di Gaydon è tanta: la Aston Martin DB11 che sarà svelata a Ginevra è stata creata dai designer di oltremanica ispirandosi chiaramente alla DB10 creata appositamente per James Bond: una ampia griglia, la nuova forma della fanaleria anteriore, il cofano più lungo e il piccolo Spoiler posteriore sono gli melementi stilistici più evidenti. Sotto il cofano, la DB11 monta il nuovo 5.2 bi - turbo da 600 CV.

Bmw. Una "super berlina" chiamata ad arricchire al top di gamma la famiglia di Serie 7: è la nuova Bmw M7, che sarà presentata in anteprima al Salone di Ginevra. Equipaggiata con il V12 da 6,6 litri per 600 CV e 800 Nm di coppia massima, la M7 viene dichiarata per un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi, come dire 2 decimi in meno di Ferrari FF.

Bugatti. L'erede della Veyron sarà svelata a Ginevra: si tratta di Bugatti Chiron, per la quale rumors delle scorse settimane indicavano già un centinaio di ordinazioni (il prezzo di vendita dovrebbe aggirarsi su 2.200.000 euro). La motorizzazione che equipaggia la nuova hypercar di Bugatti - le cui linee si rifanno alla Vision Gran Turismo che venne esposta a Ginevra 2015 - consiste in una versione aggiornata del V16 da 8 litri quadriturbo a iniezione diretta e sistema di disattivazione dei cilindri.

Ferrari. Appena svelata a una platea di un migliaio di clienti selezionati, convenuti a Villa Erba sul Lago di Como, all'imminente Salone di Ginevra avverrà l'anteprima ufficiale della nuova Ferrari GTC4 Lusso, la "shooting brake" a quattro posti e quattro ruote sterzanti che sarà l'erede di FF. La vettura è un omaggio alle Ferrari Gt del passato, con la modernità del sistema 4RM-S che permette lo sterzo a tutte le 4 ruote e controlla la trazione integrale. La nuova Ferrari GTC4 Lusso, equipaggiata con il V12 da 6,2 litri, sviluppa 690 CV e 697 Nm di coppia, per una velocità massima di 335 km/h e 3,4 secondi nell'accelerazione da 0 a 100 km/h. il prezzo di vendita si aggirerà su 270.000 euro.

Lamborghini. Una versione "a tiratura limitata" per celebrare i cento anni dalla nascita di Ferruccio Lamborghini: è la LP 770-4, con la quale il marchio di Sant'Agata Bolognese si presenterà al Salone di Ginevra. La nuova supercar si basa su un telaio in CFRP e alluminio, strettamente imparentato con la piattaforma della Aventador; da quest'ultima eredita la motorizzazione: il V12 da 6,5 litri per 770 CV. La trazione è integrale. Secondo le più recenti indiscrezioni, tutti gli esemplari sarebbero già venduti.

Maserati. Attualmente impegnata nei test di sviluppo in vista del debutto sul mercato, al Salone di Ginevra sarà esposta la nuova Maserati Levante, attesa prima Suv del marchio del Tridente. Sotto il cofano, la vettura sarà equipaggiata con i motori a benzina V6 e V8 che costituiscono la lineup di propulsori di Ghibli e Quattroporte, ai quali si aggiungono le varianti V6 turbodiesel. Grande attenzione per la declinazione ibrida plug-in il cui debutto è fissato per il 2018.

McLaren. In continuo ampliamento, la gamma di Woking si presenterà "in forze" al Salone di Ginevra. Fra le novità, McLaren presenterà la 675LT Spider, un esemplare unico realizzato come omaggio all'uscita di produzione della P1; una inedita supercar definita quale erede di 570S e che si posizionerà nella gamma "Sport Series"; e la McLaren P1 MSO, versione "di addio" realizzata in fibra di carbonio interamente "a vista" e caratterizzata da un allestimento esclusivo.

Pagani. La nuova hypercar "hard core" del marchio modenese rappresenta una versione ancora più "estrema" di Huayra: un ampio Alettone posteriore e un nuovo bodykit sottolineano le forme della nuova Huayra BC (la sigla sta per "Benny Caiola", a memoria del collezionista italoamericano scomparso nel 2010 che fu uno dei migliori clienti della Casa e amico personale di Horacio Pagani). La motorizzazione della nuova Huayra BC sarà il consueto 6.0 bi-turbo a dodici cilindri a V che per Huayra sprigiona 730 CV.

Porsche. Al Salone di Ginevra, il marchio di Zuffenhausen svelerà in forma ufficiale il modello che segna il ritorno di Porsche all'architettura a quattro cilindri: è la 718 Boxster, che viene equipaggiata con un nuovo Boxer da 2 e 2,5 litri, con potenze di 300 e 350 CV.

Spyker. Resta "avvolta nel mistero" la presenza della piccola factory olandese pronta a tornare dopo l'avvenuta fusione con l'americana Volta Volare. al Salone di Ginevra, Spyker è attesa con la C8 Preliator, possibile erede di C8 Aileron del 2008. Secondo alcuni rumors, la propulsione della inedita supercar potrebbe essere elettrica. 

Se vuoi aggiornamenti su SALONE DI GINEVRA 2016: PROTAGONISTE LE SUPERCAR inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 18 febbraio 2016

Vedi anche

Villa d

Villa d'Este, la Coppa d'Oro a Lancia

La Maserati A6 GCS Berlinetta Pininfarina del 1954 "regina" di Villa d'Este 2016; premio "Coppa d'Oro" alla Lancia Astura Serie II Castagna del 1933.

Mille Miglia, trionfano Vesco e Guerini su Alfa Romeo

Mille Miglia 2016

I bresciani Vesco e Guerini hanno trionfato a bordo di un’Alfa Romeo 6C 1750 GS Zagato del 1931, seguiti dalla coppia Patron e Scaramuzzi.

Mille Miglia 2016: l

Mille Miglia 2016: l'arrivo a Roma

La carovana di auto storiche scende lungo lo Stivale raggiungendo in serata la capitale.