Mazda: le novità per il Salone di Tokyo

La Casa porterà due motori "puliti" (SKY-G, a benzina e SKY-D, a gasolio), un nuovo cambio automatico (SKY Drive) e la concept Kiyora, che "fa" quasi 30 km con un litro

Saranno delle Mazda "pulite" quelle esposte in anteprima al Salone di Tokyo, la kermesse che si inaugurerà il 24 Ottobre e che, nei giorni scorsi, si è segnalata per la clamorosa defezione della Hyundai. Le première della Mazda alla rassegna espositiva che si terrà alla Makuhari Messe nella Prefettura di Chiba sono all'insegna dell'eco sostenibilità, dei bassi consumi ed emissioni, secondo i più recenti dettami del mercato automobilistico.

Il progetto SKY

Un motore a benzina a iniezione diretta, un Diesel pulito e un sistema di trasmissione automatica di ultima generazione. Il progetto SKY è stato creato nell'ottica di produzione di motori e trasmissioni ad alta efficienza e che conducano, entro il 2015, alla riduzione dei consumi del 30 per cento.

Il motore Mazda SKY-G, prototipo dell'unità che, secondo i programmi della Casa di Hiroshima, entrerà in produzione nel 2011, si segnala per una serie di notevoli miglioramenti a livello di consumi e di prestazioni, permessi grazie a dei processi di ottimizzazione dell'efficienza termica.

Nel dettaglio, lo SKY-G è un propulsore da 2 litri di cilindrata, dotato di un inedito blocco motore (ridisegnato per minimizzare gli attriti delle parti meccaniche) e alimentato con un sistema di iniezione diretta: l'iniettore, in questo caso, permette di miscelare al meglio la quantità di benzina e di aria a qualsiasi regime di rotazione. In questo modo, dichiarano i tecnici della Mazda, il ciclo termodinamico risulta più efficiente.

Secondo i primi dati diffusi dal Costruttore, lo SKY-G permette di ottenere un risparmio di carburante del 15 per cento circa rispetto all'attuale 2 litri. Possiamo dire, dati (teorici) alla mano, che la vettura sulla quale sarà installato - con tutta probabilità una "media" delle dimensioni dell'attuale Mazda3 - avrà un consumo di carburante paragonabile a quello dell'attuale Mazda2. Da utilitaria, dunque.

Mazda SKY-G

Un discorso analogo al precedente può essere affrontato per il Mazda SKY-G, prototipo di motore "pulito" a gasolio della cilindrata di 2,2 litri.

In questa unità, gli interventi hanno riguardato un nuovo disegno del blocco motore (anche qui per ridurre al minimo gli attriti fra le parti meccaniche) e della camera di combustione, riprogettata per ottenere una minimizzazione delle turbolenze d'aria e una gestione ottimale dei livelli di temperatura e pressione nelle fasi di combustione della miscela aria - gasolio.

L'iniezione avviene attraverso dei nuovi iniettori piezoelettrici. Completa l'equipaggiamento del Mazda SKY-D un turbocompressore a doppio stadio.

A livello di rendimento su strada, secondo le previsioni effettuate dalla Mazda il motore SKY-D garantisce un risparmio di carburante del 20 per cento rispetto all'attuale Turbodiesel 2,2 litri presente nei listini della Casa. In altre parole, la vettura sulla quale sarebbe montato (possiamo ipotizzare una "medio - alta" equivalente all'attuale Mazda6) consumerebbe come la "piccola" Mazda2, che si direbbe assuma la funzione di pietra di paragone per i consumi delle vetture della Casa di Hiroshima.

Mazda SKY Drive

Se alcuni Costruttori si stanno convertendo alla doppia frizione per il comando delle rispettive trasmissioni automatiche, la Mazda presenterà al Salone di Tokyo un prototipo di cambio automatico a frizione singola (dunque, fino a qui la tecnologia è "tradizionale"), dotato di un convertitore di coppia.

La novità per lo SKY Drive (questo il nome della trasmissione automatica che dovrebbe essere installata sui modelli della Casa dal 2011) risiedono in un affinamento nella gestione degli attriti e degli slittamenti, che vengono minimizzati. La frizione "rapida", inoltre, è stata progettata per ridurre i tempi di passaggio da un rapporto ad un altro e rendere il funzionamento del sistema SKY Drive più fluido e liscio rispetto agli automatici attuali.

Con il dispositivo SKY Drive, promette la Mazda, il risparmio di carburante sarebbe nell'ordine del 5 per cento.

Concept Kiyora

Si dirà: e per osservare "in pratica" le soluzioni fin qui presentate? Per tutta risposta, la Mazda esporrà al Salone di Tokyo la concept Kiyora, prototipo di vettura compatta e "pulita".

La Kiyora viene equipaggiata con un motore SKY-G da 1300 cc di cilindrata accoppiato con la trasmissione automatica SKY Drive a sei rapporti. Secondo i primi dati tecnici diffusi dalla Casa, la concept Kiyora è accreditata di un consumo di 3,1 litri di benzina per 100 km. Un valore molto interessante, al quale si arriva grazie anche all'adozione del sistema I-Stop, lo start & stop della Mazda, e a una struttura della carrozzeria dall'avanzata aerodinamica che arriva a pesare circa 100 kg in meno rispetto alle "medio - piccole" del Marchio di Hiroshima attualmente in listino.

Si tratta di novità interessanti, ma avremmo preferito che la Mazda presentasse alla kermesse "di casa" una concept equipaggiata, sì, con un motore della serie SKY e con la trasmissione SKY Drive, ma abbinato a un sistema ibrido. Una soluzione ottimale consisterebbe in uno SKY-D (Turbodiesel, quindi) di media cilindrata (non più di 1600 cc) abbinato a un propulsore ibrido.

Queste sono le novità della Mazda che saranno mostrate in anteprima al Salone di Tokyo di quest'anno, una kermesse che si annuncia dimezzata, a causa della crisi dei mercati che ha costretto molti Costruttori a dirottare le proprie risorse altrove, quando addirittura a perseguire una politica di risparmio sulle spese generali.

Come è stato per la Hyundai, che nei giorni scorsi ha annunciato che non parteciperà al Salone: una decisione clamorosa, seppure comprensibile, avendo la Casa coreana preso parte, nelle scorse settimane, al Salone di Francoforte, dove ha presentato la ibrida ix-Metro, la i10 elettrica, la Elantra LPI Hybrid e la Blue Will Plug-In Hybrid.

Alla rassegna parteciperanno, in pratica, solo le Case giapponesi (e nemmeno tutte), alle quali si aggiunge una piccola rappresentanza di Marchi europei: Lotus e Alpina su tutti.

Se vuoi aggiornamenti su MAZDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 02 ottobre 2009

Altro su Mazda

Nuova Mazda6 2017: prezzi da 31.200 euro
Ultimi arrivi

Nuova Mazda6 2017: prezzi da 31.200 euro

Tre allestimenti (Evolve, Business ed Exceed), versioni benzina e gasolio e nuovo sistema G-Vectoring Control per la aggiornata "segmento D" Mazda.

Mazda MX-5 RF Limited Edition: in vendita online a 36.500 euro
Ultimi arrivi

Mazda MX-5 RF Limited Edition: in vendita online a 36.500 euro

La nuova versione targa Mazda MX-5 RF Limited Edition arriva sul mercato portando con sé una particolare vena artistica.

Nuova Mazda CX-5 2017 al debutto a Los Angeles
Anteprime

Nuova Mazda CX-5 2017 al debutto a Los Angeles

Esordio al Salone di Los Angeles 2016 per la nuova Mazda CX-5, crossover giapponese che arriverà sul mercato all'inizio del prossimo anno.