Le smart del Salone di Francoforte

Più potenti, più risparmiose, allestibili "ad personam" e anche...elettriche. Il nuovo corso delle smart alla kermesse tedesca

Più ricche negli allestimenti. In alcuni casi, ancora più personalizzabili di quanto non fossero finora. Equipaggiate con una nuova versione del 3 cilindri Turbodiesel (che promette di percorrere qualcosa come 30 km con un litro di gasolio), oppure a emissioni zero, nel caso della versione elettrica.

La gamma delle smart si presenta al Salone di Francoforte in quattro nuove versioni: Fortwo Electric Drive (propulsione elettrica, emissioni zero e autonomia di 135 km), Edition Highstyle (che, per prendere a prestito un termine della moda, costituisce la "collezione autunno - inverno" della citycar del Gruppo Daimler), Brabus "su misura" (disponibile in oltre 1000 varianti di pelle per l'allestimento interno e altrettante tonalità di verniciatura per l'esterno) e Cdi Model Year 2010 (già nelle Concessionarie e che consuma 3,4 litri per 100 km). Osserviamole più nel dettaglio.

smart Fortwo Electric Drive

Si tratta della seconda serie della citycar del Gruppo di Stoccarda alimentata a energia elettrica. La smart Fortwo Electric Drive sarà prodotta in serie, a partire dal prossimo Novembre, negli stabilimenti francesi di Hambach, e rappresenta una evoluzione di un primo lotto di 100 esemplari provati già dal 2007 a Londra, alla quale ha fatto seguito una seconda generazione della smart elettrica, equipaggiata con un più evoluto sistema di alimentazione a batterie al litio.

La Fortwo Electric Drive viene messa da un motore magnetoelettrico da 30 kW e 120 Nm di coppia, installato - in sostituzione del 3 cilindri Turbo "termico" - nella parte posteriore della vettura. La velocità massima dichiarata è di 100 km/h, raggiungibile senza cambi di marcia essendo la Electric Drive provvista di trasmissione a rapporto fisso.

Le batterie al litio, della capacità di 14 kWh, sono prodotte dalla Tesla, il Marchio californiano recentemente entrato nell'orbita Daimler grazie all'acquisizione, da parte di quest'ultima, del 10 per cento delle quote capitale del Costruttore nord americano, e permettono un'autonomia di 135 km, con un sistema di ricarica attuabile anche da una comune "presa" domestica. Una ricarica più rapida (tre ore) garantisce un'autonomia di 40 km.

La strategia di consegna della smart Fortwo Electric Drive, che sarà venduta attraverso la rete degli smart Center, inizierà alla fine dell'anno, e prevede la vendita ad alcuni clienti selezionati dalla Casa, ai quali la citycar ad emissioni zero sarà concessa in leasing per 4 anni e 60 mila km.

Nel dettaglio, le prime quattro vetture sono destinate al progetto "E-mobility Berlin", un programma di diffusione per vetture a batterie e a zero emissioni creato dalla Daimler attraverso la collaborazione del fornitore di energia RWE, il Governo tedesco e l'Amministrazione cittadina di Berlino, che prevede la creazione di una rete di stazioni per la ricarica con, in più, un sistema di comunicazione fra i veicoli e i gestori della rete di fornitura, per favorire la ricarica delle batterie negli orari in cui l'elettricità costa meno.

Le altre smart Fortwo Electric Drive di seconda generazione saranno disponibili sulle "piazze" di Amburgo, Parigi, Madrid, Roma, Milano e Pisa (e parteciperanno a ulteriori progetti europei di mobilità sostenibile); altri modelli saranno destinati agli USA.