Nissan: al Motor Show 2014 protagonista la Champions League

Nissan al Motor Show 2014 ha puntato sul calcio creando uno stand tecnologico e molto particolare.

Stand Nissan al Motor Show 2014

Altre foto »

Nissan ha scelto per il Motor Show 2014 di interagire con il pubblico sfruttando un approccio inusuale, almeno rispetto a quanto accade di solito ai saloni automobilistici. Il costruttore giapponese, infatti, ha deciso di accogliere i visitatori presso il padiglione 25 allestendo una vera e propria arena completa di spalti e di schermo gigante.

L'obiettivo è stato quello di ricreare un ambiente simile a uno stadio di calcio in cui si svolgono gli incontri di UEFA Champions League, la massima competizione calcistica europea per club di cui il marchio giapponese è sponsor principale. 

Alla presenza della Nissan GT-R gli appassionati potranno provare l'emozione di tirare un calcio di rigore sfidando il "Portiere Paratutto", ovvero un sistema elettronico progettato con gli stessi concetti della tecnologia Around View Monitor di Nissan e in grado di assicurare tempi di reazione paragonabili a 17 volte l'accelerazione di una macchina di Formula 1. 

L'intelligenza artificiale utilizza una serie di telecamere che riprendono l'ambiente circostante a 360 gradi, così da calcolare angolazione e velocità del tiro per effettuare parate degne dei migliori portieri in carne e ossa. 

Ogni calcio di rigore tirato dai partecipanti al Motor Show verrà ripreso e mostrato sullo schermo per essere disponibile anche sul sito ufficiale di Nissan Italia. La palla (è il caso di dirlo) passerà a quel punto agli internauti, che potranno votare online i 10 migliori rigoristi regalando loro (e a 5 partecipanti estratti a sorte) un biglietto per assistere alle partite degli ottavi di Champions League

Nel frattempo, l'amministratore delegato della filiale italiana di Nissan, Bruno Mattucci, ha parlato al salone bolognese sottolineando l'importanza della mobilità elettrica e il fatto che si tratta di una tecnologia alla portata di molti, quindi non più appannaggio di pochi automobilisti particolarmente attenti all'ambiente come poteva sembrare fino a qualche tempo fa. 

Secondo il dirigente Nissan, le auto senza propulsione termica sono vantaggiose anche per le aziende, mentre uno sguardo al futuro non ha potuto non portare l'attenzione sulla guida autonoma, un obiettivo che la casa giapponese si è impegnata a centrare entro il 2018. 

Tecnologie come Safety Shield e Around View Monitor rappresentano una sorta di anticipazione di quello che i veicoli "intelligenti" in arrivo nei prossimi anni saranno in grado di fare. Il fine ultimo, ha spiegato Mattucci, è quello di connettere le auto con il mondo esterno per coordinare la circolazione ed evitare ingorghi e soprattutto incidenti, a tutto vantaggio (almeno in teoria) della sicurezza.

Se vuoi aggiornamenti su NISSAN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 05 dicembre 2014

Altro su Nissan

Nissan Navara, il pick-up giapponese si spezza in due?
Play

Nissan Navara, il pick-up giapponese si spezza in due?

Alcuni possessori del Nissan Navar hanno denunciato gravi problemi strutturali sul pick-up giapponese che potrebbe letteralmente spezzarsi in due.

Nissan punta sulla connettività per i propri clienti
Tecnica

Nissan punta sulla connettività per i propri clienti

La connettività è al centro della strategia che Nissan vuole implementare al fine di migliorare l'esperienza dei propri clienti.

Nissan e-NV200, arriva l’ufficio mobile ecosostenibile
Ecologiche

Nissan e-NV200, arriva l’ufficio mobile ecosostenibile

il veicolo elettrico Nissan e-NV200 si trasforma in un vero e proprio ufficio mobile in grado di rispondere alle necessità lavorative del futuro.