Maserati Centennial Gathering day 3: il gran finale

E’ la Mexico 4.200 Prototipo Frua ad aggiudicarsi il premio Best of Show.

Maserati Centennial Gathering day 3

Altre foto »

I festeggiamenti per il centenario del Tridente si concludono a Torino, in Piazza San Carlo, dove la folla delle grandi occasioni si è radunata in una sorta di abbraccio virtuale ai bolidi della Casa Modenese. Bellissime, in alcuni casi uniche, le Maserati di tutte le epoche hanno preso posto nella varie postazioni, mentre i giudici del concorso d'eleganza, contraddistinti da eleganti cappelli, hanno avuto non pochi grattacapi per decretare quale fosse, a loro giudizio, la vincitrice.

Alla fine di una 3 giorni davvero intensa ed straripante di emozioni, il premio Best of Show è andato alla Maserati Mexico 4.200 Prototipo Frua: una elegantissima coupè dalla quale è poi derivata la ormai leggendaria Quattroporte. Si tratta di un esemplare unico, che raramente capita di poter osservare dal vivo. Le linee fluide, l'eleganza degli interni, nonché la meccanica potente, ne fanno un'auto dall'esclusività senza pari.

Ovviamente, c'è stato spazio anche per altre veterane come la A6 GCS/53 della collezione Panini, che ha ricevuto un premio speciale per via del suo valore nella storia Maserati. Si tratta dell'unica con la firma di Pininfarina sulla carrozzeria e questo rende la sua presenza all'evento ancora più densa di significato.

Un momento particolare si è verificato in occasione del premio conferito alla mitica MC12, la Maserati più vincente degli ultimi anni, portata sul palco da Michael Bartels che, in coppia con il nostro Andrea Bertolini, ha portato non poche soddisfazioni, nonché titoli mondiali al Tridente. La MC12 in questione, che ha ricevuto un riconoscimento alla carriera, è l'ultima prodotta dalla Casa di Modena, e presenta una livrea con disegni che rievocano la storia Maserati nei suoi 100 anni di vita.

Prima delle premiazione, la vettura ha sfilato e rombato in piazza insieme ad altre 2 MC12 da corsa, una delle quali, la più vincente, con la livrea del team Vitaphone, è stata condotta dal CEO di Maserati Harald Wester. Istanti unici, dove adrenalina, spettacolo e storia, hanno lasciato senza parole la folla festante.

Ma prima del grande epilogo in piazza San Carlo, il tour del centenario ha fatto tappa al Museo Nazionale dell'Automobile di Torino dove è stato possibile ripercorrere le varie tappe della storia dell'auto, da vetture come la Bernardi 3,5 HP del 1896, o la prima Fiat la 4 HP del 1899, di cui sono sopravvissuti solamente 2 esemplari, fino a delle vere e proprie icone come la Citroen DS, il mitico Maggiolino VW, e la Fiat 500. Non mancano auto incredibili come la Fiat 1900 B Gran Luce del 1958: una 2 porte con molte cromature e una livrea bicolore in puro stile americano. Oppure le grandi auto da corsa come la Lancia Delta Integrale che ha dominato i rally e le Ferrari di F1.

Altro momento importante del percorso relativo ai festeggiamenti per i 100 anni di Maserati è stata la visita, in tarda mattinata, presso lo stabilimento di Grugliasco, dove attualmente vengono prodotte la Ghibli e la Quattroporte. Si tratta di un impianto moderno che ha mostrato alla stampa internazionale la sua proverbiale organizzazione durante tutte le fasi di costruzione delle vetture.

Nelle fasi, iniziali relative alla costruzione della scocca, il lavoro dei robot è affiancato dall'operato degli operai specializzati, in seguito, sono uomini e donne di "Grugliasco" ad inserire le varie componenti che vengono fornite in blocco per ogni vettura, aggirando la scomoda procedura che prevede un codice per ogni particolare da montare. Ma non è tutto, il team di Grugliasco è una squadra aperta, dove ognuno può fornire indicazioni per migliorare il processo produttivo.

Attualmente, c'è la possibilità di costruire in questo impianto produttivo anche un'altra vettura che sfrutti il pianale derivato da quello di Ghibli e Quattroporte. Il futuro del Tridente, ora che stanno per arrivare anche la Levante e l'Alfieri si annuncia più luminoso che mai.

Se vuoi aggiornamenti su MASERATI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 22 settembre 2014

Altro su Maserati

Maserati: la Alfieri rinviata al 2020
Anteprime

Maserati: la Alfieri rinviata al 2020

Maserati sembra aver rinviato al 2020 il debutto della Alfieri, originariamente attesa per quest'anno.

Maserati ad Auto e Moto d’Epoca 2016
Eventi

Maserati ad Auto e Moto d’Epoca 2016

Maserati espone a Padova passato e presente, grazie a storici modelli come la Birdcage Tipo 61 e il nuovo suv Levante.

Maserati elettrica, al debutto entro il 2020
Ecologiche

Maserati elettrica, al debutto entro il 2020

Anche Maserati si dice interessata alla propulsione elettrica, tanto da voler lanciare un proprio modello a zero emissioni entro il 2020.