Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2014

E’ stato presentato il Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2014, confermando la solita ricchezza di contenuti che hanno fatto la storia di auto e moto.

Concorso d'Eleganza Villa d'Este 2014

di Giuseppe Cutrone

13 maggio 2014

E’ stato presentato il Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2014, confermando la solita ricchezza di contenuti che hanno fatto la storia di auto e moto.

Unire passato e presente, dando uno sguardo al futuro per mantenere viva la passione per auto e moto: si può riassumere così la storia del Concorso d’Eleganza Villa d’Este, un evento importante per gli appassionati di tutto il mondo che quest’anno si prepara a festeggiare la sua edizione numero 85

La cornice del Concorso d’Eleganza è sempre quella dei giardini del Grand Hotel Villa d’Este e di Villa Erba a Cernobbio e sarà qui che, con il patrocinio di Bmw (sodalizio che dura da un decennio), costruttori e pubblico si riuniranno dal 23 al 25 maggio

E come tradizione vuole, anche per l’edizione che sta per partire sarà possibile votare il veicolo più bello, al quale sarà assegnato il Concorso d’Eleganza Design Award

Tra i costruttori uno spazio sarà riservato ai 100 anni di Maserati, a cui sarà dedicata la Classe G denominata “Maserati-The First Century”. La casa modenese assicurerà la presenza della Maserati 450 S del 1956, dell’unico esemplare rimasto della Maserati V4 Zagato del 1929 e della Maserati Alfieri, la concept dalla linea affascinante che ha conquistato tutti al Salone di Ginevra 2014. Una chicca esclusiva sarà invece la Maserati T 4 Regolarità: una delle poche moto a fregiarsi del marchio del Tridente. 

Il lusso e l’eleganza Rolls-Royce hanno una storia lunga 110 anni e a Villa d’Este troveranno la loro collocazione naturale alcune rarità della casa inglese, che sarà protagonista della Classe A “Rolls-Royce – 110 Years of Excellence”. 

Per le motociclette si segnala la presenza di modelli di particolare valore storico in arrivo da ogni angolo del mondo. Al Concorso Villa d’Este 2014 si annunciano infatti le prime Honda e Yamaha esportate e due moto del costruttore William Henderson provenienti dagli USA e risalenti agli anni ’20. Da Italia, Germania e Inghilterra arriveranno invece cinque esemplari di motociclette che tra il 1929 e il 1937 conquistarono vari record di velocità compresi tra 200 e 279 km/h.  

Sebbene auto e moto avranno sempre il posto d’onore, al Villa d’Este non saranno le uniche protagoniste, tanto che il parco di Villa Erba diventerà per una sera una platea cinematografica all’aperto ospitando la proiezione del remake de “Il Grande Gatsby“. La pellicola avrà anche un’apposita classe dedicata e per accedere alla sua visione l’ingresso sarà gratuito.