"24 ore per l'eternità": la storia Porsche a Le Mans va al museo

Le 14 vittorie (un record) di Porsche a Le Mans in una retrospettiva al Museo di Zuffenhausen: dalle prime 356 alla 919 Hybrid che vedremo nel 2014.

Stand Porsche al Salone di Ginevra 2014

Altre foto »

Se si chiedesse a "l'uomo della strada" di associare la 24 Ore di Le Mans a una Casa auto, la risposta sarebbe Porsche. Il marchio del "Cavallino di Zuffenhausen", con 13 vittorie assolute alla più celebre gara di durata del mondo, dal 1970 al 1998 (più due, nel 1996 e nel 1997, come fornitrice di motori; e una, nel 1994, sotto il nome "Dauer", che in realtà era una Porsche 962 gestita dal Team Dauer), detiene il record di successi alla 24 Ore. Il suo primato, attualmente, è minacciato dalle 12 vittorie Audi, marchio attualmente "cugino - rivale" vista la recente acquisizione, da parte del Gruppo Vag - Volkswagen Audi, della maggioranza delle quote capitale Porsche; tuttavia, l'albo d'oro di Le Mans finora resta colorato con le tante livree delle Porsche vittoriose: dal bianco - rosso della Porsche 917K del Team Salzburg vincitrice nel 1970 con Hans Herrmann e Richard "Dick" Attwood, al bianco "Mobil 1 - Ibm" della Porsche 911 Gt1 che trionfò nell'edizione 1998, con Laurent Aiello, Allan McNish e Stéphane Ortelli.

Quest'anno, poi, la 24 Ore segna il rientro ufficiale di Porsche con la inedita e innovativa 919 Hybrid, mostrata in anteprima ufficiale nelle scorse settimane al Salone di Ginevra.

Da questa novità nasce l'esposizione "24 Ore per l'eternità. Le Mans", mostra che si inaugura oggi al Museo Porsche di Zuffenhausen. Una retrospettiva - che resterà allestita fino al prossimo 13 luglio - che racconta, in un preciso percorso tematico, l'avventura Porsche alla maratona della Sarthe e i suoi successi. L'esposizione parte dalle prime esperienze Porsche, datate 1951, punto di partenza di "24 ore per l'eternità"; e prosegue in un allestimento "racing" fatto di ricostruzioni a grandezza naturale degli attimi salienti di ogni edizione vittoriosa della 24 Ore, che accompagna i cimeli storici (caschi, dischi freno, il diario di ferry Porsche) e le oltre 20 Porsche esposte: fra queste, le prime "356" del 1951, la 908/2 Spyder "Coda lunga" del 1969, la 911 T/R del 1971, la 911 3.0 Rsr del 1974, la 935 del 1979, la 936/81 Spyder del 1981, la Dauer 962 Gt del 1994, la 911 Gt2 e la Wsc Lmp1 del 1998.

I riflettori di "24 Ore per l'eternità" saranno puntati sulla Porsche 919 Hybrid, che segna il ritorno in forma ufficiale, dopo 16 anni di assenza, del marchio alla 24 Ore di le Mans. La vettura, presentata in anteprima al Salone di Ginevra, è una sorta di "laboratorio viaggiante": sviluppata sull'esperienza maturata da Porsche nella 918 Spyder e nelle Panamera e Cayenne "ibride", la 919 Hybrid viene spinta da un inedito motore V4 turbocompresso da 2 litri di cilindrata, che eroga 500 CV a 9.000 giri/min, abbinato a un motore elettrico, collegato alle ruote anteriori e alimentato da batterie agli ioni di litio, che svolge funzioni di generatore e, quando richiesto, fornisce trazione all'avantreno. Due esemplari della Porsche 919 Hybrid saranno schierati al Wec 2014, il Campionato Mondiale Endurance che scatterà il 20 aprile con la 6 Ore di Silverstone e vivrà il suo appuntamento - clou, il 13 e 14 giugno, con la 24 Ore di Le Mans 2014.

Se vuoi aggiornamenti su PORSCHE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 26 marzo 2014

Altro su Porsche

Porsche: guida autonoma ma con moderazione
Tecnica

Porsche: guida autonoma ma con moderazione

Anche se la tecnologia sarà sempre più presente, le auto della casa di Zuffenhausen saranno auto da guidare.

Nuova Porsche 911 RSR: tutti i segreti della nuova vettura da pista tedesca
Motorsport

Nuova Porsche 911 RSR: tutti i segreti della nuova vettura da pista tedesca

La Casa tedesca svela la sua ultima arma da pista che verrà impiegata nei campionati IMSA e FIA WEC.

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada
Prove su strada

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada

Abbiamo guidato la 911 pensata per viaggiare a cielo aperto ed equipaggiata con il nuovo motore turbo.