Settembre, è tempo di Coppa d’Oro delle Dolomiti

Il primo fine settimana di Settembre all’insegna del fascino e della storia: è in programma la Coppa d’Oro delle Dolomiti 2009

Settembre, è tempo di Coppa d'Oro delle Dolomiti

di Francesco Giorgi

28 agosto 2009

Il primo fine settimana di Settembre all’insegna del fascino e della storia: è in programma la Coppa d’Oro delle Dolomiti 2009

.

Come il cacio sui maccheroni: la recentissima nomina, avvenuta pochi giorni fa, che ha decretato le Tre Cime di Lavaredo, gioielli naturalistici – simbolo delle Dolomiti, sotto l’egida del Patrimonio Internazionale dell’UNESCO, va a braccetto con la disputa di una delle manifestazioni per auto storiche più attese della stagione, il cui fascino – per la qualità delle vetture in gara e la bellezza dei posti attraversati – è quasi al pari della Mille Miglia.

E’ la Coppa d’Oro delle Dolomiti, manifestazione di regolarità classica che rinnova il prestigio della competizione che si svolse dal 1947 al 1956 e che ha la peculiarità di svolgersi quasi per intero lungo i tornanti e i passi dolomitici al di sopra dei 2000 metri di altezza.

L’edizione di quest’anno, in programma dal 3 al 6 Settembre, sarà “affollata” da 120 vetture, costruite fino al 1961, che si sfideranno, a partire dalla prima tappa, che scatterà venerdì 4 Settembre, in 400 meravigliosi km che permetteranno agli equipaggi di “toccare” i passi Forcella Cibiana, Duran, Cereda, Rolle, Valles, Giau, Valparola, Falzarego, attraversando le località più prestigiose delle Dolomiti: Cortina, Agordo, San Martino di Castrozza, Dobbiaco, Brunico (dove, nella seconda tappa di sabato 5 Settembre, gli equipaggi effettueranno una sosta per il pranzo in una atmosfera di festa altoatesina).

Il finale della Coppa d’Oro delle Dolomiti si svolgerà domenica 6 Settembre, a Cortina, dove è stato allestito un circuito cittadino che permetterà ai migliori regolaristi di aggiudicarsi il Trofeo Tag Heuer Barozzi, fra gli sponsor della manifestazione.

La Coppa d’Oro delle Dolomiti di quest’anno possiede anche delle finalità benefiche: l’Automobil Club di Belluno, capofila del Comitato promotore della manifestazione, ha scelto di abbinare la “tre giorni” di regolarità dolomitica al World Food Programme, progetto di solidarietà internazionale, attraverso delle donazioni che hanno l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico e i partecipanti sulla fame nel mondo.

Tutte le informazioni su www.coppadorodelledolomiti.org