Nuova Mini 2014: l’inglese più cool si svela a Roma

Tra spettacoli e colore la nuova MINI ha esordito alla sua maniera

Nuova Mini 2014: l’inglese più cool si svela a Roma

Tutto su: MINI MINI

di Valerio Verdone

21 febbraio 2014

Tra spettacoli e colore la nuova MINI ha esordito alla sua maniera

Attesa come poche, la nuova generazione della Mini, icona inglese dell’automobilismo, è sbarcata a Roma in una cornice che più cool non si può, ovvero quella di Studios in via Tiburtina 521. In una serata decisamente particolare, la vettura britannica ha tenuto la scena di fronte al popolo Mini per una festa memorabile.

Il tema era quello della Repubblica della Mini, ovvero un luogo dove ognuno può esprimere la propria personalità, lasciare una propria traccia e perché no, scrivere su una lavagna a parete intera il proprio pensiero. Tra cocktail, musica di tendenza e personaggi d’eccezione, l’attesa ha condotto i partecipanti al momento più atteso, ovvero quello in cui la New Mini è letteralmente scesa dal cielo per poi ricevere l’abbraccio del pubblico.

Presentata da Federico Russo, conduttore radiofonico, televisivo e scrittore, un volto noto ai più giovani che hanno avuto modo di apprezzarlo sia su MTV che su Radio Deejay dove attualmente conduce il programma Via Massena, la nuova Mini ha sedotto la platea con le sue forme audaci e classiche allo stesso tempo.

Sono stati tre gli esemplari che hanno fatto il loro ingresso nella sala, mentre altre Mini di nuova generazione erano presenti nella parte esterna del locale. Subito prese d’assalto, le Mini hanno attirato le attenzioni dei partecipanti con il loro look scintillante e il design più audace della parte anteriore.

L’auto è ancora più inserita in un contesto premium, come dimostrano gli abitacoli, realizzati in maniera ineccepibile, e i tanti dettagli presenti di fronte al guidatore come l’Head-Up Display ed il nuovo display centrale da 8,8 pollici con cornice illuminata.

Dopo averla toccata con mano non vediamo l’ora di accendere i motori, la prossima settimana, per una prima presa di contatto dove potremmo saggiare le doti dei nuovi propulsori a 3 cilindri con potenze comprese tra 95 e 136 CV e del 4 cilindri della nuova Cooper S da ben 192 CV.