Pininfarina, doppio premio agli Autonis Design Award

La Pininfarina Sergio e la Bmw Pininfarina Gran Lusso Coupé si aggiundicano rispettivamente il primo e il secondo posto.

Pininfarina Sergio concept

Altre foto »

Pininfarina sbaraglia la concorrenza in occasione dell'Autonis Design Awards, importante manifestazione organizzata dalla rivista specializzata tedesca Auto Motor und Sport, dedicata alle migliori proposte di design del mondo automobilistico.

>> Guarda le immagini ufficiali della Pininfarina Sergio

Scegliendo tra una rosa di ben 16 modelli, i caporedattori di 31 riviste i internazionali specializzate nel settore automotive hanno decretato vincitore del premio Best Design Study 2013 la concept car Pininfarina Sergio, mentre il secondo posto è andato ad un'altra vettura firmata dal carrozziere italiano: la Bmw Pininfarina Gran Lusso Coupé.

 >> Guarda le immagini ufficiali della Bmw Pininfarina Gran Lusso coupè

Pininfarina Sergio concept

La "Sergio", affascinante barchetta due posti realizzata su base Ferrari e dedicata al senatore a vita Sergio Pininfarina, scomparso lo scorso anno, ha conquistato il primo posto raggiungendo il 27% dei voti disponibili. Nonostante sia una concept-car, questa vettura potrebbe arrivare sul mercato, seppur in una serie limitatissima di 6-8 esemplari venduti al costo di circa 2 milioni di euro. Il telaio e la meccanica non dovrebbero porre nessun problema ad un'eventuale produzione, considerando che sono state prese in prestito dall'ottima e collaudata Ferrari 458 Italia Spider. Anche se la vettura si presenta con linee e soluzioni di design a dir poco avveniristiche, i progettisti della Pininfarina assicurano che la Sergio sia già pronta per il 95% dei suoi componenti ad una eventuale produzione in serie e ad una relativa omologazione per circolare liberamente sulle strade aperte al pubblico.

Bmw Pininfarina Gran Lusso coupé

La Bmw Pininfarina Gran Lusso Coupé - vincitrice del secondo posto - era stata presentata con enorme successo in occasione Concorso d'Eleganza Villa d'Este 2013. Dotata di una lunghissima carrozzeria da coupé, questa vettura racchiude gli stilemi eleganti e allo stesso tempo sportivi delle vetture della Casa di Monaco, abbinati alle finiture sartoriali dell'atelier Pininfarina. Il lungo cofano anteriore, l'abitacolo arretrato e l'abbondante passo si sposano con le linee tese ed atletiche del resto della vettura, mentre l'abitacolo accoglie i suoi fortunati passeggeri con un'abbondanza di lusso ed opulenza. Gli interni si distinguono per l'uso di pellami pregiati in nero e marrone tabacco chiaro (realizzato dalla Manifattura Foglizzo) che vengono abbinati agli inserti in nero lucido e in legno Kauri, senza dimenticare l'uso del rivestimento in lana vergine italiana a disegno "Principe di Galles" per il rivestimento del cielo della vettura.

Se vuoi aggiornamenti su PININFARINA, DOPPIO PREMIO AGLI AUTONIS DESIGN AWARD inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 18 settembre 2013

Vedi anche

Touring Superleggera: l’arte del restauro a Rétromobile 2017

Touring a Rétromobile 2017

Un’Alfa Romeo Giulia GTC del 1965 e una Ferrari 330 GTC del 1968 in fase di restauro allo stand Touring della kermesse parigina.

Citroen: le imperdibili di Retromobile 2017

Citroen: le imperdibili di Retromobile 2017

Dalla Scarabéè d’Or alla Traction Avant Commerciale, tutte le novità Citroen alla rassegna parigina di veicoli storici.

Automotoretrò e Automotoracing: al via la 35esima edizione

Automotoretrò al via a Torino

Fino a domenica, tre giorni di auto e moto, veicoli storici, motorsport, mostre mercato, spazi espositivi, esibizioni e sfide a colpi di cronometro.