Crisi: per Ferrari e Ducati stop a Wrooom

Costi troppo alti. "Wrooom" 2014 - tradizionale kermesse sportivo - mondana di Madonna di Campiglio animata da Ferrari e Ducati, è stata cancellata.

"Wrooom" 2013 Madonna di Campiglio

Altre foto »

Niente più discese di sci, esibizioni su ghiaccio con kart e modelli di tendenza per il Gruppo (Fiat 500, Fiat Panda e Freemont, ma anche sfide incrociate a bordo di Ferrari FF; per non parlare delle classiche anticipazioni sportive rilasciate dai team principal): per Philip Morris - che per inciso è anche sponsor di Ferrari e Ducati - la crisi dei consumi si fa sentire.

"Wrooom", passerella invernale motorsport, è stata per lunghi anni un evento mondano molto seguito dagli appassionati. Ma l'anno prossimo la cornice dolomitica di Madonna di Campiglio dovrà fare a meno della kermesse organizzata da Philip Morris, che dopo 23 edizioni sarà cancellata. La tradizionale rassegna di gennaio, animata dai team Ferrari (per la F1) e Ducati (per Superbike e MotoGP), nel 2014 non si svolgerà.

>> Guarda le immagini di "Wrooom" 2013

L'annuncio è stato dato, nelle scorse ore, da Maurizio Arrivabene, vice presidente di Marlboro Global Communication & Promotion. Una dichiarazione che trova piena conferma nei riflessi sulla situazione economica globale: "A causa della congiuntura economica negativa, siamo costretti ad annullare 'Wrooom' 2014 - indica una nota della società, riportata da Asapress - In questo periodo di crisi, i costi dell'evento non sono più sostenibili; di conseguenza dobbiamo cancellare 'Wrooom' dalle nostre attività 2014".

Una situazione negativa che, grazie a una più massiccia presenza  in medio oriente e al consolidamento delle vendite in Europa e Usa, non sembra affatto toccare Ferrari. Proprio ieri è stato infatti reso noto il risultato economico dei primi 6 mesi 2013 per Maranello. Più nel dettaglio, l'utile della gestione ordinaria è aumentato, al 30 giugno, del 22% (176 milioni di euro), e l'utile netto è cresciuto del 20% (116,2 milioni). Segno "più" anche per i ricavi, in crescita del 7,1% con 1 miliardo e 177 milioni.

Se vuoi aggiornamenti su CRISI: PER FERRARI E DUCATI STOP A WROOOM inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 02 agosto 2013

Vedi anche

Salone di Ginevra 2017: utilitarie alla riscossa

Ginevra 2017: utilitarie alla riscossa

Non solo crossover o supercar anche le utilitarie sono protagoniste al Salone di Ginevra.

Salone di Ginevra 2017: l

Le supercar di Ginevra

Sono tante le supersportive presenti sugli stand del Salone di Ginevra 2017.

Le ragazze del Salone di Ginevra 2017

Le ragazze del Salone di Ginevra 2017

Anche quest'anno al Salone di Ginevra insieme alle ultime novità auto troviamo come co-protagoniste le ragazze degli stand.