International Mini Meeting 2013

L'International Mini Meeting 2013 al Mugello: per la prima volta in Italia la manifestazione nata nel 1978. In Toscana attese oltre 4000 Mini.

International Mini Meeting 2013 - La preparazione

Altre foto »

I fan di tutta Europa e non solo si incontreranno in Toscana, al Mugello, per l'International Mini Meeting 2013. La tradizionale manifestazione, nata nel 1978, si svolge ogni anno in una località diversa ed è il più grande raduno mondiale dei Mini Club. Questo fine settimana, l'area dedicata alla manifestazione a Scarperia, a nord di Firenze e non lontano dall'Autodromo Internazionale del Mugello, sarà il punto di incontro dei fan della Mini classica. Ci saremo anche noi di Motori.it! Il nostro viaggio è appena iniziato, proprio al volante di una immortale Mini Classic del 1992.

>> Guarda le immagini live del Mini Meeting 2013

Il programma dell'International Mini Meeting 2013 prevede concerti live, esposizioni di automobili, gare, sfilate e festeggiamenti di vario tipo. Contemporaneamente, l'IMM del Mugello riflette l'affascinante storia di questa piccola auto britannica, la cui varietà è ampiamente documentata dal parco macchine dei partecipanti.
Sin dal suo esordio, il rivoluzionario concetto spaziale di Mini, il suo stile e la sua maneggevolezza le hanno procurato un posto d'eccezione sui mercati automobilistici internazionali. Le qualità peculiari caratterizzano anche le numerose varianti, realizzate già negli anni Sessanta, e giustificano l'elevato grado di popolarità di cui la Mini classica gode a tutt'oggi.

Anche al Mugello i primi esemplari della Morris Mini-Minor e della Austin Seven parcheggeranno accanto alle moderne Mini nuove di zecca: Clubman contro Mini-Traveller. La Mini Cooper S degli anni Sessanta, un tempo fondamento delle automobili da corsa che tanto successo riscuotevano al Rally di Montecarlo, sarà a confronto con un'altra grande sportiva di oggi, la John Cooper Works. E visto che l'IMM è un vero e proprio raduno di famiglia, è possibile trovarvi anche i parenti meno noti: come la Wolseley Hornet e la Riley Elf, utilitarie ottimamente equipaggiate che - sempre negli anni Sessanta - hanno trasmesso i geni della Mini classica ad altri due marchi della British Motor Corporation.

Come tributo speciale al paese ospite, sul circuito del Mugello si svolgerà una sfilata di Mini Innocenti. La versione italiana dell'utilitaria inglese fu in produzione a Milano dal 1965. L'ultimo esemplare di questo modello, nel frattempo più volte elaborato, lasciò la catena di montaggio vent'anni fa.

Il weekend dell'IMM prevede diverse attività, tra cui un mercato di pezzi di ricambio, presentazioni dei Mini Club dei diversi paesi, gare di slalom e drift nonché test drive con modelli Mini della gamma attuale. Inoltre, sono previsti tour a Pisa, Siena e Firenze, in autobus o in corteo con un numero limitato di auto. Le più belle e curate saranno presentate nell'ambito del Mini Contest nell'area espositiva appositamente riservata. Saranno premiati non solo i classici conservati perfettamente, ma - in perfetto stile Mini - anche l'automobile più pulita, la ruggine più marcata, il viaggio più lungo per raggiungere l'IMM e l'impianto hi-fi più rumoroso in una Mini.

Se vuoi aggiornamenti su MINI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Luca Gastaldi | 18 maggio 2013

Altro su MINI

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti
Mercato

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti

Ad Oxford si celebra la Mini 3.000.000: è una Clubman John Cooper Works; dal 2001, la capacità produttiva è salita a 1.000 unità al giorno.

Mini Countryman Premiere Edition
Anteprime

Mini Countryman Premiere Edition

Disponibile prima del lancio con un ricco equipaggiamento

Mini John Cooper Works Rally: pronta per la Dakar 2017
Motorsport

Mini John Cooper Works Rally: pronta per la Dakar 2017

Allestita sull'attuale Countryman, l'annunciata concorrente per Peugeot 208 DKR e Toyota Hilux sviluppa 340 CV dal Bmw 3.0 turbodiesel sei cilindri.