Mopar and Dukes Fest 2009

Tante Muscle Car anni ’60 e ’70 alla festa per gli appassionati della serie “Hazzard” che si è tenuta in Brianza

Mopar and Dukes Fest 2009

di Redazione

19 giugno 2009

Tante Muscle Car anni ’60 e ’70 alla festa per gli appassionati della serie “Hazzard” che si è tenuta in Brianza

.

Un tuffo nel passato e nella campagna americana senza prendere né un’aereo né una macchina del tempo. Questa era la sensazione che si poteva provare alla “Mopar and Dukes Fest” che si è tenuto lo scorso weekend nel bel mezzo della Brianza; in particolare nel triangolo tra Como, Lecco e Monza.

L’agriturismo “La Cascina di Mattia“, a Fecchio di Cantù, ha ospitato la seconda edizione della festa per gli appassionati del telefilm “The Dukes of Hazzard” conosciuto in Italia semplicemente come “Hazzard“.

Per celebrare la festa si sono riunite numerose Muscle Car americane degli anni ’60 e ’70 provenienti dall’Italia e dalla Svizzera; tra queste le più significative era alcune Dodge Charger e Challenger anche in versione cabriolet, diverse Plymouth Barracuda, Plymouth Road Runner, una interessante Chevrolet El Camino e anche una nuova Dodge Challenger SRT: vettura che a quasi quarant’anni dalla progenitrice ne mantiene inalterato tutto lo stile, il carisma e il fascino.

Le auto a stelle e strisce, principali protagoniste della festa, sono state ben cinque Dodge Charger del 1969 con la classica colorazione arancio tipica del “General Lee”, quattro delle quali con il numero “01” sulle fiancate e la bandiera degli Stati Confederati d’America sul tetto che nel telefilm veniva utilizzato dai cugini Bo e Luke Duke. Insieme a loro, per ricostituire il cast automobilistico della serie anche una Plymouth Fury che veniva guidata dallo sceriffo Rosco P. Coltrane , una Jeep CJ7 della cugina Daisy Duke e un pickup Ford F100 dello zio Jesse.

Tutte le vetture, neanche a dirlo, erano in ottimo stato e perfettamente funzionanti grazie all’impegno che tutti gli appassionati della cultura americana mettono nella conservazione e restauro di queste vetture. Queste vetture, se pur datate, hanno un carattere veramente inconfondibile donato in buona parte dal rombo dei loro grossi propulsori V8, principale peculiarità delle Muscle Car americane.

Gianpy, l’organizzatore della Mopar and Dukes Fest, ha dichiarato: “Voglio che questa rimanga una festa più che un raduno, una festa per incontrare gli amici e gli appassionati della serie“. L’appuntamento è dunque al prossimo anno con la festa in onore di questa serie televisiva che tanto successo riscuote fin dagli anni ’80 anche nel nostro paese.