Daimler e Continental ricevono il premio “Professor Ferdinand Porsche”

Il riconoscimento del Politecnico di Vienna ottenuto grazie all’adozione delle batterie al litio sulla Mercedes-Benz S 400 Hybrid

Daimler e Continental ricevono il premio “Professor Ferdinand Porsche”

Tutto su: Mercedes-Benz Classe S

di Lorenzo Stracquadanio

08 giugno 2009

Il riconoscimento del Politecnico di Vienna ottenuto grazie all’adozione delle batterie al litio sulla Mercedes-Benz S 400 Hybrid

.

Daimler si è portata a casa, insieme a Continental, il premio “Professor Ferdinand Porsche”, riconoscimento tedesco istituito dal Politecnico di Vienna considerato uno dei più importanti per gli ingegneri nel campo automotive.

Secondo i membri della giuria del Politecnico austriaco, l’introduzione della batteria al litio sulla nuova ammiraglia Mercedes-Benz S400 HYBRID rappresenta una svolta nel campo dei sistemi di accumulo energetico nel settore automobilistico. Nel caso specifico le batterie agli ioni di litio offrono, rispetto a quelle su base nickel-metallo idruro, una densità di energia superiore del 30% e un rendimento elettrico superiore del 50%.

“Assicurare una mobilità sostenibile a lungo termine è un nostro obiettivo prioritario – ha commentato Herbert Kohler, responsabile E-Drive & Future Mobility Directorate di Daimler e chief environmental officer del Gruppo – La S 400 HYBRID con batteria agli ioni di litio costituisce per noi un’importante pietra miliare. Siamo lieti del riconoscimento ricevuto per il nostro impegno e know-how attraverso il conferimento di questo prestigioso premio del Politecnico di Vienna.”

Apprezzamento è stato anche espresso dall’Ing. Michael Keller, responsabile divisione Battery Systems Development di Continental, produttore di pneumatici e fornitore di componenti per il settore auto: “Attraverso questo autorevole premio vediamo riconosciuto il nostro lavoro di progettazione e sviluppo di tecnologie di propulsione moderne, in grado di ridurre in futuro i consumi e le emissioni di CO2”.

Indetto in memoria di Ferdinand Porsche, l’ingegnere fondatore della Casa di Zuffenhausen, il premio viene conferito ogni due anni (la prima volta fu nel 1976) e consiste in un assegno del valore di 50mila euro. Daimler ha già annunciato di voler investire la propria quota nell’installazione di un impianto fotovoltaico nel proprio asilo nido aziendale di Stoccarda, presso il proprio quartier generale.