Mopar festeggia i 75 anni al Salone di Pechino

Il Salone di Pechino è l'occasione adatta per festeggiare i 75 anni di storia. Presente anche una Freemont personalizzata.

Fiat 500 by Mopar

Altre foto »

Il marchio Mopar festeggia al Salone di Pechino i suoi 75 anni di storia e lo fa portando il meglio delle più recenti novità destinate ai modelli di casa Chrysler, della quale Mopar rappresenta la divisione che si occupa dell'assistere la clientela offrendo servizi e accessori.

La divisione al momento fornisce oltre 500.000 parti e accessori in più di 120 paesi e dopo l'ingresso di Chrysler in orbita Fiat, i modelli del costruttore italiano si sono aggiunti al portafoglio Mopar.

La crescita del brand americano ha visto di recente la realizzazione di un centro di distribuzione a Shangai, in Cina. Si è trattato di una novità necessaria per supportare lo sviluppo degli affari sul mercato locale, portando Mopar alla costruzione di un complesso grande 16.000 metri quadri attraverso il quale saranno distribuiti oltre 35.000 ricambi ogni anno a più di 100 concessionari cinesi e a circa 20 distributori conto terzi e partner attivi nell'area dell'Asia e del Pacifico.

E per festeggiare adeguatamente i 75 anni Mopar ha portato al Salone di Pechino alcuni modelli "brandizzati" con i propri prodotti. Le vetture presenti al salone sono la Chrysler 300 Ruyi Design Concept, che è al debutto in anteprima mondiale, la Jeep Wrangler Arctic e la Fiat Freemont.

La Chrysler 300 Ruyi Design Concept è una personalizzazione nata appositamente per celebrare il ritorno del marchio Chrysler in Cina. Il modello è ispirato allo scettro cinese Ruyi, un simbolo di autorevolezza buon auspicio caratterizzato da un'impugnatura allungata a forma di S e da un pomello a forma di nuvola. La forma dello scettro è stata ripresa negli interni e negli esterni della Chrysler 300C, dove spiccano una griglia lucida con il simbolo del Ruyi e i cerchi in lega da 22 pollici con razze appositamente progettate. Personalizzate sono poi le prese dell'aria, il kit copripedali e i batticalcagno illuminati.

Sulla Jeep Wrangler Arctic Mopar ha montato sedili in tessuto nero Tectonic con accenti Polar White e cuciture color arancio, logo "Arctic" sui sedili anteriori riscaldati, inserti arancioni sulla parte interna delle portiere ed elementi Polar White sulle maniglie e sui bocchette di aerazione della plancia. Altri dettagli dedicati sono poi il gancio appendiabiti, le calotte dei retrovisori con marchio Jeep, il terminale di scarico cromato, lo sportellino del carburante di colore nero, le protezioni dei longheroni con logo Jeep, le protezioni dei gruppi ottici di colore nero, i grandini tubolari, anch'essi colorati in nero, e i tappetini con inserti bianchi.

L'elenco delle novità Mopar a Pechino si conclude con la Fiat Freemont personalizzata. In questo caso va notato che la Freemont è la prima vettura italiana ad essere modificata da Mopar, che ha installato per l'occasione il kit copripedali, le calotte degli specchietti cromate, lo spoiler posteriore, il tappeto di rivestimento per il vano di carico, lo sportellino del carburante cromato, il terminale di scarico, le specifiche modanature sul portellone e quelle laterali, le minigonne, le protezioni dei longheroni, la piastra di protezione anteriore, i cerchi in lega da 19 pollici e i dadi di fissaggio delle ruote.

 

Se vuoi aggiornamenti su MOPAR FESTEGGIA I 75 ANNI AL SALONE DI PECHINO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 23 aprile 2012

Vedi anche

Effeffe Berlinetta, al Motor Show debutta la sportiva retrò

Effeffe Berlinetta al Motor Show

La Effeffe Berlinetta è una sportiva artigianale con meccanica Alfa Romeo realizzata con passione dai fratelli Frigerio.

Le ragazze del Motor Show di Bologna 2016

Motor Show

La kermesse bolognese, oltre alle ultime novità del mercato, è arricchita come da tradizione dalla presenza di splendide ragazze.

InternetMotorShow: l’automotive incontra l’e-commerce

Automotive: verso l'e-commerce

Esperti dell’automotive e di Internet si sono confrontati sulle strategie che nel prossimo futuro caratterizzeranno l’e-commerce automotive.