Jaguar XF Sportbrake al Salone di Ginevra 2012

Debutta al Salone di Ginevra in anteprima mondiale la nuova station wagon premium di Jaguar.

Jaguar XF Sportbrake al Salone di Ginevra 2012

Tutto su: Jaguar XF

di Stefano Fossati

07 marzo 2012

Debutta al Salone di Ginevra in anteprima mondiale la nuova station wagon premium di Jaguar.

Eleganza, comodità e potenza. Sono queste le caratteristiche fondamentali della nuova Jaguar XF Sportbrake, station wagon di lusso presentata ufficialmente in questi giorni al Salone di Ginevra 2012.

Realizzata sulla base della XF berlina, dalla quale eredita gli ultimi aggiornamenti stilistici presenti sul modello 2012, la Jaguar XF Sportbrake presenta il tetto più allungato che garantisce un’altezza per la testa dei passeggeri posteriori di ben 48 mm in più. Inoltre migliora anche la modularità di carico grazie alla possibilità di abbattere il divano posteriore, dotato di botola per gli sci, in maniera frazionata creando così un vano che raggiunge la capienza di 1.675 litri.

Il design della Jaguar XF Sportbrake si basa sul flusso regolare e ininterrotto delle linee che guidano l’occhio lungo tutto il veicolo. Il cofano presenta una forma più aggressiva e insieme alla griglia del radiatore quasi verticale e ai fari dalla forma a lama, dotati di tecnologia bi-xeno Hid e LED diurni, che creano un’immagine facilmente riconoscibile dagli specchietti retrovisori. Anche il posteriore ha uno stile elegante e armonioso, impreziosito da una fascia cromata che attraversa il portellone e dai fari dotati di tecnologia LED.

Gli interni sono ricchi e ben curati, in pieno stile Jaguar. Tra le tante dotazioni spicca il display centrale touch screen che controlla il navigatore e le numerose altre funzioni di bordo. La plancia è nera opaca e realizzata in materiale morbido al tatto; completa il tutto un sistema di illuminazione color blu fosforo. I sedili, pur mantenendo la comodità necessaria per i lunghi viaggi, presentano una forma più avvolgente e sportiva.

Il carattere sportivo della Jaguar XF Sportbrake è sottolineato anche dalla scelta dei motori. Si tratta di un’unità 4 cilindri 2.2 diesel da 190 cv abbinata a un cambio automatico a 8 rapporti e dotata di sistema Start-Stop, pensata per ottimizzare il bilancio consumi/prestazioni, e di un V6 3.0 biturbo da 240 cv che diventano 275 per la versione S. Anche questo motore è abbinato al cambio automatico a 8 rapporti ed è dotato delle palette di controllo al volante. Entrambi i motori sono alimentati a gasolio e, al momento del lancio, non sono previste motorizzazioni a benzina. Tuttavia sembra che più avanti verrà introdotto anche un potente V8 alimentato a benzina.