Automotive Dealer Day: due giorni per parlare di auto e crisi

Si svolge domani e giovedì a Verona la kermesse dedicata agli “addetti ai lavori” sui temi legati all'aspetto commerciale del settore

L'Italia al centro del mondo della distribuzione automobilistica: si svolgerà, infatti, fra domani e giovedì al Centro Congressi di VeronaFiere l'Automotive Dealer Day 2009, il maggiore evento europeo dedicato al comparto dei concessionari e rivenditori del settore.

Alla kermesse, che quest'anno giunge alla sua settima edizione, sono attesi oltre 2800 addetti ai lavori: una nutrita presenza per uno dei "campi" più rappresentativi dell'economia nazionale, se si pensa che l'incidenza del fatturato nel settore della vendita degli autoveicoli - un comparto che interessa migliaia di posti di lavoro e un movimento medio annuo di 10 miliardi di euro solo per i 50 maggiori concessionari in Italia - rappresenta il 10 % del Prodotto Interno Lordo.

Per un fine settimana i più importanti dirigenti e responsabili del settore, provenienti da concessionarie, Case automobilistiche, aziende fornitrici di prodotti e servizi legati alla distribuzione automobilistica, si troveranno, sotto lo stesso tetto, nei 30 seminari programmati nella kermesse e che saranno tenuti dalle massime autorità del settore.

Fra gli eventi previsti: workshop, relatori nazionali ed esteri e la presenza, nei 7 mila mq dell'area espositiva, di aziende che operano nel comparto dell'auto, un settore che in questi mesi riveste un ruolo molto delicato nell'economia nazionale e internazionale.

Proprio ieri un rapporto del Codacons sull'analisi dei dati dell'ISTAT diffusi nei giorni scorsi ha denunciato un notevole calo della produzione industriale (con il settore della metallurgia, legato a filo doppio con l'auto, in testa a questa particolare classifica con il 38,6 per cento di diminuzione della produzione) e ha ribadito la richiesta al Governo di "Una seria manovra per rilanciare i consumi", mettendo al primo posto, nei provvedimenti da attuare per l'auto, l'eliminazione delle tasse del passaggio di proprietà.

E, pochi giorni fa, una nuova normativa della Commissione Europea aveva decretato la definitiva liberalizzazione della compravendita degli autoveicoli all'estero, attraverso l'introduzione del Certificato di conformità, fornito dalle Case produttrici, che rendono liberamente esportabile qualsiasi autoveicolo fra le varie Nazioni della Comunità Europea.

Ecco, quindi, che l'Automotive Dealer Day 2009 arriva in un momento particolarmente delicato per il settore dell'auto. E il contenuto degli incontri previsto per la kermesse di VeronaFiere lo conferma. Il programma, infatti, prevede, fra gli incontri in scaletta, una serie di seminari sulle nuove strategie per affrontare il presente e l'immediato futuro, per sfruttare le opportunità che possono derivare dall'attuale "crisi" che il settore dell'auto sta attraversando, compreso un seminario sulla riduzione dei costi con l'uso del fotovoltaico.

Se vuoi aggiornamenti su AUTOMOTIVE DEALER DAY: DUE GIORNI PER PARLARE DI AUTO E CRISI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 12 maggio 2009

Vedi anche

Effeffe Berlinetta, al Motor Show debutta la sportiva retrò

Effeffe Berlinetta al Motor Show

La Effeffe Berlinetta è una sportiva artigianale con meccanica Alfa Romeo realizzata con passione dai fratelli Frigerio.

Le ragazze del Motor Show di Bologna 2016

Motor Show

La kermesse bolognese, oltre alle ultime novità del mercato, è arricchita come da tradizione dalla presenza di splendide ragazze.

InternetMotorShow: l’automotive incontra l’e-commerce

Automotive: verso l'e-commerce

Esperti dell’automotive e di Internet si sono confrontati sulle strategie che nel prossimo futuro caratterizzeranno l’e-commerce automotive.