Chevrolet spegne 100 candeline in Svizzera

Con un evento di 3 giorni in Svizzera la Casa del Cravattino festeggia le 100 primavere.

Chevrolet spegne 100 candeline in Svizzera

Tutto su: Chevrolet

di Valerio Verdone

23 settembre 2011

Con un evento di 3 giorni in Svizzera la Casa del Cravattino festeggia le 100 primavere.

Sono passati 100 anni da quando Louis Chevrolet, nato in Svizzera e approdato in America in cerca di fortuna, creò l’omonimo marchio automobilistico. Da allora la Casa del Cravattino ne ha fatta di strada, conquistando successi commerciali in America e dimostrando le sue qualità nei mercati europei.

Con modelli diventati delle vere icone del mondo automobilistico come la Camaro e la Corvette e auto innovative rivolte al futuro come la Volt, Chevrolet consolida le sue origini proiettandosi con entusiasmo verso il futuro, e celebra il traguardo delle 100 primavere con un evento di tre giorni nel paese natale del suo padre fondatore.

Nel contesto elvetico abbiamo avuto l’occasione di provare i nuovi modelli Chevrolet, dalla Camaro alla Volt, passando per l’Aveo e la Cruze, ma anche la fortuna di metterci al volante di una leggenda: la Camaro del 1976, una delle protagoniste delle pellicole cinematografiche degli anni ’70 e dei telefilm più amati.

Per la cena di gala, che la Casa automobilistica ha organizzato a La-Chaux-de-Fonds, la città che diede i natali a Louis Chevrolet, gli ospiti sono stati accompagnati con splendide vetture d’epoca perfettamente restaurate per sottolineare la costante evoluzione del Marchio negli anni.

Tra vetture leggendarie, scenari da cartolina e diversi km trascorsi alla guida, abbiamo colto l’occasione per raccontarvi  come vanno le Chevrolet del passato e del presente.