Nuova Porsche 911: così uguale così diversa

Debutta a Francoforte l’ultima versione della Porsche 911 nelle versioni Carrera e Carrera S.

Nuova Porsche 911: così uguale così diversa

di Valerio Verdone

14 September 2011

Debutta a Francoforte l’ultima versione della Porsche 911 nelle versioni Carrera e Carrera S.

La Porsche 911 compie 48 anni e per l’occasione si presenta al Salone di Francoforte nella sua ultima evoluzione, quella contraddistinta dalla sigla di progetto 991. Le dimensioni sono le stesse del modello precedente, ma a guardarla bene si scorgono novità interessanti come la carreggiata anteriore allargata, un nuovo cofano motore, e i retrovisori fissati alle porte. Poi l’attenzione viene rapita dalle immancabili luci a LED anteriori e dai gruppi ottici posteriori che infondono all’auto un appeal più futuristico.

All’interno invece le modifiche sono state più sostanziali e si nota una consolle centrale importante con una disposizione dei comandi simile a quella della Panamera. Per il resto ritroviamo il quadro a 5 strumenti e il blocchetto d’accensione sulla sinistra: dopotutto siamo sempre su una 911. Colpisce la posizione della leva del cambio posizionata più in alto per una guida ancora più sportiva.

Disponibile con due 6 cilindri boxer da 3,4 e 3,8 litri, a seconda che si scelga la Carrera o la Carrera S, la nuova 911 vanta potenze che vanno dai 350 CV ai 400 CV e un consumo medio inferiore del 16% rispetto al modello precedente. Merito di dispositivi come lo start&stop e il recupero dell’energia cinetica in frenata.

Ordinabile da 1 settembre a partire da un prezzo di 87.212 euro, la 991 può essere equipaggiata sia con un nuovo cambio manuale a 7 rapporti che con la trasmissione Pdk a doppia frizione sempre a 7 marce disponibile in opzione. Con questo cambio ed il pacchetto Sport Chrono, la 911 Carrera S accelera da 0 a 100 km/h in appena 4.1 secondi premendo il tasto Sport Plus.