Auto elettriche: approvati 5 progetti-pilota per la ricarica

L’Autorità per l’Energia ha approvato 5 progetti-pilota per la ricarica delle auto elettriche che vedranno coinvolte numerose città italiane.

Auto elettriche: approvati 5 progetti-pilota per la ricarica

di Giuseppe Cutrone

21 luglio 2011

L’Autorità per l’Energia ha approvato 5 progetti-pilota per la ricarica delle auto elettriche che vedranno coinvolte numerose città italiane.

Sono i 5 progetti-pilota approvati dall’Autorità per l’Energia con lo scopo di incentivare e favorire la realizzazione di una rete di infrastrutture necessarie alla ricarica delle auto elettriche in tutta Italia. Per tutti ci sarà quindi la possibilità di accedere ai finanziamenti che saranno erogati fino a tutto il 2015, a patto però che i gestori dei progetti presentino dei rapporti semestrali in cui vengono spiegati i risultati raggiunti.

I criteri di selezione seguiti dall’Autorità per l’Energia sono stati incentrati su tre diverse tipologie di impiantiper un totale di circa mille punti di ricarica, suddivisi tra il modello distributore, a cui si rifà il progetto di Enel Distribuzione-Hera, il modello service provider in esclusiva, su cui basano i progetti di A2A e del Comune di Parma, e il modello service provider in concorrenza, proprio dei progetti di Enel Energia e Class Onlus.

Ad essere interessate dall’installazione delle nuove colonnine saranno diverse città del Nord, del Centro e del Sud dell’Italia, a partire dal progetto di Enel Distribuzione-Hera, che attiverà entro il 2013 ben 310 colonnine per la ricarica nelle città di Pisa, Bari, Genova e Perugia, oltre che in vari punti dell’Emilia Romagna e dell’hinterland milanese. A2A installerà invece 52 colonnine a due prese a Milano e 23 a Brescia, mentre il Comune di Parma ne piazzerà 200.

Enel Energia si occuperà di sperimentare la tecnologia di ricarica rapida tramite corrente continuata ad alta potenza con l’installazione di 26 punti di ricarica a Roma e nelle aree circostanti Milano, che verranno completate entro il 2013. Class Onlus si occuperà invece di mettere in funzione entro il 2014 150 colonnine a ricarica rapida così suddivise: 41 in Brianza e in provincia di Milano e 107 in diversi supermercati delle città di Roma, Milano, Napoli, Bari, Catania, Genova, Bologna e Varese.

Se gli obiettivi a cui aspira l’Autorità dell’Energia verranno centrati, entro alcuni anni l’Italia dovrebbe poter offrire agli automobilisti interessati all’auto elettrica una rete di ricarica moderna ed efficiente, gettando le basi per una diffusione capillare di questo tipo di alimentazione su tutto il territorio.