Volvo: allo studio una gamma di elettriche extended range

Tre progetti - pilota che riguardano la C30 Electric e la V60. Motore a tre cilindri (su 3 livelli di potenza) da accoppiare all'unità elettrica

Volvo C30 Electric, i test invernali

Altre foto »

Motore a combustione interna da 60 o da 190 CV? "In serie o "parallelo"? Sono le opzioni attualmente allo studio da parte di Volvo per lo sviluppo della nuova gamma di veicoli elettrici a tecnologia extended range, che accoppia un motore a scoppio a tre cilindri con l'unità elettrica principale, per ottenere quell'autonomia impossibile da raggiungere con un'auto elettrica al 100%. La stessa tecnologia, per intenderci, applicata da General Motors alla Opel Ampera (e alla "gemella di oltreoceano" Chevrolet Volt) e, da Audi, alla A1 e-tron, che accoppia il motore elettrico a un rotativo Wankel.

I progetti che Volvo sta portando avanti (in collaborazione con l'Agenzia svedese per l'Energia) permetteranno, secondo un comunicato reso noto dal marchio svedese in questi giorni, un'autonomia totale di oltre 1000 km, "Mantenendo un valore di emissioni al di sotto dei 50 g/km di CO2", indica Derek Crabb, vice presidente della Divisione Powertrain Engineering di Volvo. I primi veicoli - laboratorio saranno su strada all'inizio del 2012.

Volvo C30 con range extender da 60 CV

Il primo progetto è basato sulla Volvo C30 Electric. Alla vettura viene applicato un motore a scoppio a tre cilindri, da 60 CV, installato nella parte posteriore, al di sotto del vano di carico, con un serbatoio da 40 litri per il carburante. Questo motore è accoppiato a un generatore di energia da 40 kW, che serve all'alimentazione di un motore elettrico da 111 CV. A scelta del conducente, la possibilità di fare in modo che il generatore ricarichi le batterie. In questo modo, aumenterà l'autonomia operativa dell'alimentazione elettrica. Come detto, questo sistema dovrebbe portare l'autonomia totale fino a 1000 km: quasi 10 volte di più rispetto ai 110 km garantiti dalla sola alimentazione elettrica.

Volvo C30 con range extender da 190 CV

Nella seconda opzione allo studio, la C30 Electric viene equipaggiata con un motore a tre cilindri, turbocompresso, da ben 190 CV, che lavora in parallelo con il propulsore elettrico: l'unità a benzina, infatti, agisce sulle ruote posteriori attraverso un cambio automatico a sei rapporti. Il motore elettrico resta da 111 CV. La potenza totale, dunque, viene portata sui 300 CV; l'autonomia resta di 1000 km circa.

Volvo V60 con range extender da 190 CV

La terza soluzione riguarda la Volvo V60. In questo caso, l'intero gruppo propulsore extended range (motore elettrico da 111 CV e motore a combustione interna a tre cilindri, turbocompresso, da 190 CV) viene alloggiato all'interno del vano motore. La trasmissione è automatica; l'energia elettrica viene prodotta dal generatore da 40 kW e agisce sulle ruote anteriori. In questo progetto, la vettura, fino a 50 km/h, funziona esclusivamente in modalità elettrica. Il motore a scoppio viene attivato quando si supera questa velocità, e serve come ricarica delle batterie (alloggiate al di sotto del vano di carico posteriore) quando il livello scende al di sotto del "livello di guardia".

Se vuoi aggiornamenti su VOLVO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 12 luglio 2011

Altro su Volvo

Volvo Serie 90: aggiornamenti powertrain, multimediali e di sicurezza
Tecnica

Volvo Serie 90: aggiornamenti powertrain, multimediali e di sicurezza

Novità per Volvo S90 e V90, XC90 e V90 Cross Country: debuttano nuove trasmissioni, sistemi di guida predittiva e infotainment.

Volvo Concierge, servizi a domicilio per S90 e XC90
Curiosità

Volvo Concierge, servizi a domicilio per S90 e XC90

I servizi di concierge integrati nella piattaforma mobile Volvo On Call saranno dedicati a 300 proprietari di Volvo S90 e XC90.

Lynk & Co: il teaser del nuovo marchio Geely-Volvo
Anteprime

Lynk & Co: il teaser del nuovo marchio Geely-Volvo

Il colosso cinese Geely produrrà una inedita gamma di veicoli, basati sulla piattaforma modulare CMA, da destinare anche all'Europa.