Dollari USA e batterie cinesi: ecco il futuro dell'auto elettrica di Byd

Bevendo un liquido eletrtolitico per batterie il fondatore di Byd Wang Chuan-Fu ha convinto il miliardario americano Warren Buffett

Metti assieme l'uomo più ricco del mondo col chimico cinese più à la page. Metti Warren Buffett, il multimiliardario USA a contatto col tecnico cinese Wang Chuan-Fu, il fondatore della Byd, l'azienda cinese leader nel settore delle batterie...ne potrebbe uscire il futuro dell'auto elettrica.

Pare che Wang Chan-Fu, 43 anni da Shenzhen, fondatore della Byd, che fornisce le batterie che fanno funzionare apparecchi elettronici di mezzo mondo, fornitrice della iPod e della Motorola, abbia messo a punto una batteria superefficiente contenente un liquido elettrolitico di nuova formulazione del tutto bio-compatibile.

E per convincere l'incredulo miliardario americano abbia versato in un bicchiere di vetro questo liquido bevendoselo in un sorso!  Warren Buffett non ci ha pensato più un istante e ha investito 230 milioni di dollari per rilevare il 10% della Byd.

Recentemente Wang (nel 2003) è entrato nel business dell'auto acquistando una azienda di stato cinese che produceva auto elettriche. Dotandole delle sue miracolose batterie è arrivato a lanciarne un modello sul mercato, la F3DM per soli 22 mila dollari, molto meno delle concorrenti Toyota Prius e Honda Civic Hybrid, e con una capacità di percorrenza molto superiore.

A questo primo modello ibrido si aggiungeranno entro un anno i modelli E3 ed E6 interamente elettrici, che saranno venduti prima in Cina e poi in Europa. L'autonomia della batteria sarà più che tripla rispetto ai modelli attuali, consentirà di percorrere agevolmente più di 150 km e non si scaricherà in caso di prolungato inutilizzo.

Attualmente la Byd ha 130 mila dipendenti in 11 fabbriche, otto in Cina e una in Ungheria, India e Romania. Di queste fra i dipendenti ci sono 10 mila ingegneri, 7 mila dei quali appena usciti dalle migliori università cinesi. In occasione della quotazione in Borsa di Byd il titolare Wang ha ceduto il 15% della holding distribuendo azioni a 20 dirigenti e ingegneri mantenendo per se il 28% del capitale pari a circa un miliardo di dollari.

Nel 2008 Wang ha personalmente guadagnato solo 265 mila dollari, mentre la sua azienda ne ha guadagnati 187 milioni, e si appresta ad entrare anche nel settore fotovoltaico.

Se vuoi aggiornamenti su DOLLARI USA E BATTERIE CINESI: ECCO IL FUTURO DELL'AUTO ELETTRICA DI BYD inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Leopoldo Canetoli | 20 aprile 2009

Vedi anche

Nuova Renault Kangoo Z.E. e Master Z.E. , svelate al Salone di Bruxelles

Nuova Renault Kangoo Z.E. e Master Z.E. , svelate al Salone di Bruxelles

Le rinnovate Renault Kangoo Z.E. e Master Z.E. offrono motori 100% elettrici più potenti e un’autonomia ancora più elevata.

Karma Automotive produrrà elettriche EREV anche in Cina

Karma Automotive produrrà elettriche EREV anche in Cina

Nata dalle ceneri della Fisker, la Karma Automotive produrrà le sue sportive elettriche anche in Cina.

Kia Niro: ottiene il Guinness World Record tra le ibride

Kia Niro: ottiene il Guinness World Record tra le ibride

Nel viaggio tra Los Angeles a New York City ha consumato 32,5 km/litro