Le ecologiche della Toyota sono sempre in testa

La Casa giapponese si conferma per il secondo anno successivo il miglior produttore di auto eco-friendly nella classifica di Business Car Magazine

Le ecologiche della Toyota sono sempre in testa

di Nicola Albanese

14 aprile 2009

La Casa giapponese si conferma per il secondo anno successivo il miglior produttore di auto eco-friendly nella classifica di Business Car Magazine

.

Secondo lo studio portato avanti dal britannico Business Car Magazine, che ha esaminato le flotte di 20 grandi Case automobilistiche tramite un sondaggio e altre ricerche portate avanti dalla e-zine inglese Clean Green Cars, la Toyota è la Casa automobilistica più verde.

Nonostante la valutazione non abbia tenuto conto del volume delle vendite per “par condicio” tra piccole e grandi Case, il Gruppo Giapponese si è attestato primo in graduatoria con un punteggio dell’86%. Questo in virtù del suo rigore nel rispetto per l’ambiente, a partire dai processi produttivi e nel riciclaggio dei componenti, ma soprattutto per gli alti risultati ottenuti nello sviluppo di tecnologie per le vetture ibride.

Un esempio eccellente è la Toyota Prius, con il suo record di 104 g/km di CO2, e la tecnologia Toyota Optimal Drive, una filosofia costruttiva che unisce propulsori efficienti, cambi all’avanguardia e design votato alla riduzione dell’attrito con l’aria, minimizzando consumi ed emissioni di CO2. Questa insieme di tecnologia è già presente sulla iQ, le nuove versioni di Avensis, Urban Cruiser e Verso e gli aggiornamenti di Yaris, Rav4 e Aygo.

Ma questo sembra essere solo il preludio di un progetto più ampio. La Casa nipponica sta infatti cercando di raggiungere l’obiettivo di un’intera flotta verde, con emissioni fino a 140 g/km CO2. Nella gara per la leadership nel settore auto ecologiche la Toyota pare sia in pole position, e sia determinata a tagliare prima il traguardo.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...