Opel Ampera: a Ginevra è (finalmente) realtà

A Ginevra farà il suo debutto la versione definitiva della Ampera, auto elettrica con un piccolo motore a benzina per 500 km di autonomia.

Opel Ampera

Altre foto »

Anche i cittadini europei si apprestano a conoscere da vicino le auto elettriche. La rivoluzione inizierà su larga scala con la Opel Ampera, adatta soprattutto alla maggioranza degli automobilisti, che in base agli studi percorrono meno i 60 km al giorno per andare al lavoro o per spostarsi per piacere. Il prodotto di casa Opel sarà presente al prossimo Salone di Ginevra 2011, dove farà il suo debutto ufficiale.

Accanto a un motore elettrico ricaricabile in 4 ore tramite una normale presa di corrente di casa, c'è infatti un piccolo motore alimentato a benzina, in grado di estendere l'autonomia totale a ben 500 km.

Le prestazioni sono da auto "normale": il motore elettrico da 150 CV consente di raggiungere una velocità massima di oltre 160 km/h e di accelerare da zero a 100 in 9 secondi. Chi è al volante potrà scegliere la modalità di guida che si adatta alle sue esigenze, anche nell'ottica di risparmio di energia: la modalità Normal costituisce l'impostazione più comune della Ampera e sarà quella utilizzata nella maggior parte dei casi per avere la massima efficienza. Quando la carica della batteria scende al di sotto di un determinato livello, la Ampera passa in modalità autonomia estesa e il motore a benzina entra automaticamente in funzione per mantenere la carica e consentire di continuare a viaggiare.

C'è poi la modalità Sport, in cui non si ha una maggiore erogazione di potenza, ma una risposta più immediata ai comandi del guidatore. La modalità Mountain è adatta ai percorsi di montagna: il generatore elettrico si inserisce prima che la batteria raggiunga il livello di carica minimo. Questa modalità dovrebbe essere selezionata dopo avere effettuato una ricarica completa oppure 10 o 15 minuti prima di iniziare il percorso in montagna, per mantenere le piene prestazioni del veicolo anche in salita.

E per finire, ecco la modalità City, in cui il generatore di elettricità della Ampera si inserisce anche a batteria carica consentendo di conservare l'energia accumulata nelle batterie. Una volta deselezionata la modalità City, il generatore smette di funzionare e Ampera può utilizzare l'energia della batteria per viaggiare in modalità puramente elettrica.

Ampera, vettura cinque porte e quattro posti, entrerà in produzione nel corso del 2011 e sarà commercializzata in tutta Europa a 42.900 euro.

Se vuoi aggiornamenti su OPEL AMPERA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 23 febbraio 2011

Altro su Opel Ampera

Opel Ampera: la prova su strada
Prove su strada

Opel Ampera: la prova su strada

Un'idea innovativa e uno stile che si fa notare per l'elettrica Opel Ampera, che abbiamo provato in un lungo test su strada.

Opel Ampera entra nella flotta elettrica di Enel
Ecologiche

Opel Ampera entra nella flotta elettrica di Enel

Quattro esemplari della Opel Ampera saranno in dotazione a Enel per dei test, andando a rendere più verde la flotta aziendale del gruppo italiano.

Opel Ampera, consegnata a LeasePlan Italia
Aziendali

Opel Ampera, consegnata a LeasePlan Italia

L’azienda di noleggio e gestione flotte distribuirà 650 veicoli in Europa: «La mobilità elettrica, una nuova opportunità».