Tesla Model S: già 520 ordinazioni

Per la berlina sportiva tutta elettrica che viene dalla California è già boom. E su Internet piovono le reazioni positive

Tesla Motors Model S

Altre foto »

Che sia bella, molto bella, è un dato di fatto. Che, conti in tasca, 49.900 dollari (circa 35 mila euro) siano una cifra onesta per una vettura che... non consuma nemmeno una goccia di carburante, pure.

E però, nessuno si sarebbe aspettato che, in una settimana precisa, la Tesla Model S, che pure sarà disponibile sul mercato solo nel 2011, avrebbe ricevuto già oltre 500 ordinazioni.

Per la precisione, 520: e si tratta, come detto, solo di ordinazioni. Perché della elegante e sportiva berlina tutta elettrica progettata e costruita in California, finora esistono dei prototipi che vengono utilizzati per dei test, come si può vedere, ad esempio, su YouTube.

Per questa vettura, rivoluzionaria nelle prestazioni (210 km/h di velocità massima; accelerazione da 0 a 100 km/h in 6 secondi; tre possibilità di batterie al litio: da 120, 240 o 480V per autonomie che vanno da 260 a 485 km), innovativa - per essere una "tutta elettrica" - negli allestimenti (trasuda sensazioni sportive da tutti i pori, se ne avesse) molto capiente ed elegante, i commenti degli appassionati e dei curiosi sono già tanti. E tutti positivi.

Sbirciando nei vari siti, scopriamo infatti che c'è chi la paragona, nelle linee laterali, alla Maserati; nel frontale e nella parte posteriore, alla Jaguar XF. Chi prevede che possa essere un'anticipazione di ciò che saranno le auto del futuro, e che si merita di avere successo.

Alcuni commenti suonano come una beffa per i colossi (coi piedi d'argilla) di Detroit, capaci solo di costruire vetture elettriche o ibride lente e troppo costose (c'è chi fa un paragone con la Chevy Volt, definendo quest'ultima, appunto, troppo cara e poco conveniente quanto a prestazioni).

Interessante la dichiarazione di chi dice, riferendosi al già ottimo successo della Tesla Roadster (la  spider elettrica realizzata nel 2008 in collaborazione con la Lotus e che, a Marzo, è stata venduta in 140 esemplari) che, nel futuro, il polo automobilistico USA potrebbe anche spostarsi da Detroit alla California (sempre che, nel frattempo, la Tesla e le altre piccole ditte, quasi artigianali, che producono vetture a impatto zero ricevano consistenti aiuti governativi).

Il parere comune, tuttavia, è uno solo: la Tesla Model S piace. E pure tanto.

Se vuoi aggiornamenti su TESLA MODEL S inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 02 aprile 2009

Altro su Tesla Model S

Tesla Model S: gli hacker ne prendono il controllo
Cronaca

Tesla Model S: gli hacker ne prendono il controllo

Un attacco hacker ha consentito di prendere il controllo della Tesla Model S. Il bug software è stato corretto, ma i dubbi sulla sicurezza rimangono.

Tesla Model S by Larte Design
Tuning

Tesla Model S by Larte Design

Pacchetto estetico per l’elettrica di Palo Alto.

Tesla Model S: c
Ecologiche

Tesla Model S: c'è una nuova batteria nel suo futuro?

Un nuovo accumulatore da 100 kWh per 520 km di autonomia e un moderato restyling alla parte anteriore: la rinnovata Model S inizia a prendere forma.