Fiat: l’auto elettrica sarà solo per gli USA

“Troppo cara”. Marchionne sembra dire addio all’auto elettrica targata Fiat in Europa. Solo negli Usa nel 2012 arriverà la 500 EV.

Fiat: l'auto elettrica sarà solo per gli USA

Tutto su: FIAT

di Andrea Barbieri Carones

16 febbraio 2011

“Troppo cara”. Marchionne sembra dire addio all’auto elettrica targata Fiat in Europa. Solo negli Usa nel 2012 arriverà la 500 EV.

Brutti segnali sul fronte delle auto ecologiche: dopo la dichiarazione scettica di Enel, ecco Sergio Marchionne affermare che Fiat non punterà sull’auto elettrica e non intende investirci risorse. Nessuna scarsa coscienza ambientale, né avversione per i veicoli silenziosi ma semplicemente una questione di numeri: “Ogni volta che calcolo quanto costerebbe costruirne un modello, non riesco mai a vederne la redditività”. Insomma: costa troppo e l’azienda ci rimette.

Meglio puntare sulla tecnologia ibrida, già diffusa e già testata con successo in vari paesi del mondo e in grado di rendere gli automobilisti più indipendenti dalle ricariche e le Case costruttrici dagli elevati costi di produzione.[!BANNER]

Tuttavia, in base a quanto comunicato poco meno di 12 mesi fa, una Fiat 500 elettrica dovrebbe essere prodotta negli stabilimenti Chrysler in Michigan ed essere commercializzata in nord America dal 2012. Oltre Atlantico, però, Chrysler gode di importanti sussidi governativi culminati nella scelta fatta dal Dipartimento dell’Energia statunitense di dare al costruttore 48 milioni di dollari (quasi 35 milioni di euro) per il test di 140 Ram elettriche-ibride.