Porsche Boxster E: sportività ad emissioni zero

Porsche ha presentato la Boxster E, variante elettrica dell’apprezzata spyder tedesca, nell’ambito di un progetto di mobilità ecosostenibile.

Porsche Boxster E: sportività ad emissioni zero

di Francesco Donnici

15 febbraio 2011

Porsche ha presentato la Boxster E, variante elettrica dell’apprezzata spyder tedesca, nell’ambito di un progetto di mobilità ecosostenibile.

Fino a qualche anno fa sembrava quasi fantascienza, ma oggi le auto ad emissioni zero stanno conquistando anche i segmenti più sportivi e i marchi più blasonati. L’ultimo capitolo di questo nuovo libro è stato scritto in questi giorni da Porsche che ha presentato una concept elettrica denominata “Boxster E” e realizzata sulla base dell’apprezzata spyder della Casa di Zuffenhausen.

Questo interessante prototipo sarà il primo di una serie di 3 vetture destinate ad essere testate nell’ambito di un interessante progetto di mobilità ecosostenibile, sponsorizzato dal governo regionale tedesco e realizzato in collaborazione con il costruttore teutonico.

La vettura è stata presentata dall’amministratore delegato della Porsche, Matthias Muller, alla presenza di autorità regionali tra cui Stefan Mappus, primo ministro del Baden-Württemberg. L’obiettivo è realizzare nuove soluzioni ecosostenibili studiate ad hoc per le realtà urbane delle città tedesche, in modo da indirizzare gli investimenti futuri in infrastrutture che agevolino la diffusione di questo tipo di automobili.

La Porsche Boxster E  si presenta esteticamente uguale alla versione alimentata con motore termico. Il peso contenuto della vettura e la disposizione centrale del propulsore, infatti, hanno permesso di adattare la nuova meccanica in modo agevole. La spyder tedesca è stata dotata di due motori elettrici capaci di erogare una potenza totale pari a 180 Kw ed alimentati da batterie agli ioni di litio da 29 Kmh.[!BANNER]

Secondo il Costruttore la Boxster E avrebbe prestazioni paragonabili a quella della sorella più sportiva “Boxster S“, quindi un’accelerazione da 0 a 100 di poco superiore ai 5 secondi e una velocità massima nell’ordine di 260-270 km/h. Questi però sono solo dati indicativi visto che la Casa non si è sbilanciata sui valori prestazionali della vettura, e soprattutto non ha comunicato nessun dato relativo all’autonomia della vettura, uno dei limiti maggiori delle auto a trazione elettrica.

No votes yet.
Please wait...