Chevrolet Volt: la prima va ad un ex pilota

Un ex pilota di aerei residente nel New Jersey è il primo proprietario della Chevrolet Volt. Tra oggi e domani, altri 359 americani la riceveranno

Chevrolet Volt: la prima va ad un ex pilota

Tutto su: Chevrolet Volt

di Andrea Barbieri Carones

20 dicembre 2010

Un ex pilota di aerei residente nel New Jersey è il primo proprietario della Chevrolet Volt. Tra oggi e domani, altri 359 americani la riceveranno

Dalla cabina di pilotaggio degli aerei di linea all’abitacolo della Chevrolet Volt: è andata a un ex pilota di linea, residente nel New Jersey, la prima auto elettrica della General Motors di cui in questi giorni prenatalizi è iniziata la commercializzazione.

Per Jeffrey Kaffee, in realtà, la silenziosità dei motori elettrici non è una novità visto che prima possedeva la ibrida per antonomasia, quella Toyota Prius che è fra le auto più vendute al mondo.

Mr Kaffee è stato solo il primo (e celebrato) proprietario di questo nuovo esemplare di auto, a cui ne seguiranno altri 359 nel giro di 2 giorni in tutte le altre zone degli Stati Uniti dove è previsto il lancio: oltre che all’area metropolitana di New York (di cui un parte del New Jersey fa parte), la Volt sta per essere consegnata a concessionari in California, in Texas e nella capitale Washington.

Intanto sorgono dati diversi sulla reale autonomia della Volt che – ricordiamo – è dotata anche di un piccolo motore a benzina: se inizialmente GM aveva annunciato che il veicolo era in grado di percorrere circa 100 km con 1 litro di benzina (sommando i due propulsori), oggi l’agenzia statunitense per la protezione ambientale ha ridotto tale cifra di oltre la metà, anche se per arrivare al risultato sono stati impeigati strumenti e metodi differenti.[!BANNER]

La consegna di questa Volt segue di qualche giorno quella della Nissan Leaf, la emissioni zero che rappresenta la vera concorrente della prodotto made in Usa.