Tata Indica Vista EV: la carica dei 200

La Tata Indica elettrica sbarca in Gran Bretagna con 200 esemplari per altrettanti utenti selezionati. Sarà in vendita ai privati nel 2012.

Tata Indica Vista EV: la carica dei 200

di Francesco Donnici

17 dicembre 2010

La Tata Indica elettrica sbarca in Gran Bretagna con 200 esemplari per altrettanti utenti selezionati. Sarà in vendita ai privati nel 2012.

Dopo una lunga fase di gestazione, sbarca in Europa la Tata Indica Vista EV, versione elettrica dell’utilitaria asiatica che verrà distribuita a partire da questo dicembre in Gran Bretagna.

Nonostante il forte interesse suscitato da questa vettura, che secondo il costruttore avrebbe già raccolto più di 500 ordini in tutto il mondo, Tata ha preferito produrre nel suo stabilimento inglese di Conventry solo 200 unità da distribuire ad altrettanti clienti selezionati, per testare qualità e limiti della vettura a zero emissioni.

I clienti prescelti potranno provare la Tata EV nei prossimi 12 mesi, nell’ambito del programma dedicato alla mobilità sostenibile CABLED (Coventry and Birmingham Low Emission Demonstrators), dove insieme alla Indica EV sono protagoniste anche altre vetture elettriche come la Mitstubishi i-MiEV.[!BANNER]

Ricordiamo che la Vista EV è una citycar 4 porte e 5 posti, tocca circa i 115 km/h di velocità massima ottenuti grazie al propulsore elettrico alimentato con batterie ai polimeri di litio di nuova generazione che le consentono una autonomia di circa 180 km.

La commercializzazione vera e propria partirà in Europa nel corso dell’estate 2011, quando la Vista verrà consegnata come auto aziendale, mentre nel 2012, dopo che sarà messa a punto una rete post vendita adeguata, il Costruttore indiano penserà a distribuirla anche ai clienti privati.