DriveNow: il car sharing Bmw introduce Mini tre porte

In un ampio programma di rinnovamento della flotta di 500 veicoli disponibili nell’area di Milano, per DriveNow debutta Mini 3 porte: si aggiunge a Bmw Serie 1 e Serie 2 e Mini Clubman, 5 porte e Cabrio.

DriveNow: il car sharing Bmw introduce Mini tre porte

Tutto su: BMW, MINI

di Francesco Giorgi

01 febbraio 2018

Mentre Bmw comunica l’acquisizione dell’intera quota fornita dalla partner company Sixt SE per la gestione del servizio di car sharing a flusso libero DriveNow (che ora sarà controllato interamente dal Gruppo bavarese), in queste ore un rilevante aggiornamento di gamma riporta alla ribalta le attività del programma di utilizzo condiviso “by Bmw”.

Si tratta dell’introduzione, nel parco automezzi già disponibile per gli utenti di Milano (nel quale DriveNow è presente dall’autunno 2016: qui una nostra panoramica di presentazione), della lineup Mini a tre porte, che va ad aggiungersi ad una flotta (anch’essa oggetto di un recente processo di rinnovamento) che annovera 500 unità fra Bmw Serie 1 e Serie 2, Bmw Serie 2 Active Tourer, Serie 2 Cabrio, la 100% elettrica Bmw i3 REx e Mini nelle declinazioni cinque porte, Clubman, Cabriolet e, da ora, anche tre porte.

Ciò che non cambia, riguardo alla fruizione del servizio DriveNow (presente con la flotta Bmw e Mini in diverse città d’Europa: Monaco, Berlino, Düsseldorf, Colonia, Amburgo, Vienna, Londra, Copenaghen, Stoccolma, Bruxelles, Milano, Helsinki e Lisbona; e attualmente utilizzato da oltre un milione di clienti), sono le modalità di accesso: il car sharing flee floating DriveNow si attiva previo accesso ad una apposita App. Una volta selezionata quest’ultima, la vettura resta a disposizione dell’utente per quindici minuti, senza alcun costo aggiuntivo. La fase operativa del noleggio viene attivata, sempre mediante il software applicativo per smartphone, dalla digitazione del codice PIN personale dell’utente, il quale una volta terminato il tragitto lascerà il veicolo all’interno dell’area gratuita, anche qui senza spese aggiuntive.

Le tariffe DriveNow (quota standard di iscrizione 29 euro) vanno da un minimo di 31 centesimi al minuto per Mini e Mini Clubman, a 34 centesimi al minuto per Bmw Serie 1, i3 Rex, Serie 2 Active Tourer, Serie 2 Cabrio, Mini Cabrio: la tariffa comprende i costi di benzina, assicurazione, parcheggio (strisce blu, strisce gialle) e Area C.

Con il servizio Drive’n Save –  disponibile per iOS, Android e Windows Phone – è possibile noleggiare alcuni dei veicoli della flotta DriveNow ad un prezzo scontato a partire da 20 centesimi al minuto: è sufficiente un controllo sulla App delle vetture presenti nell’area operativa verde, contrassegnate dal simbolo “%”; cliccando sui “Dettagli” della singola vettura viene visualizzata la tariffa scontata per il noleggio (è in ogni caso possibile tenere d’occhio esclusivamente le vetture DriveNow “scontate”, attraverso uno specifico filtro nella App).

DriveNow, al momento del via a Milano, venne organizzato su un’area di 126 chilometri quadrati, compresa tra il quartiere Gratosoglio a sud, la stazione di Milano Bruzzano a nord, il cimitero di Lambrate a est e il parco divertimenti Acquatica Park a ovest. A fine 2016, la zona operativa DriveNow si è ulteriormente estesa, andando ad interessare anche l’aeroporto “Forlanini” di Milano Linate: in questo caso, per i clienti che raggiungono l’aera aeroportuale alle porte di Milano hanno la possibilità di terminare il proprio tragitto di noleggio condiviso a flusso libero all’interno del parcheggio P3 Livello 1, nel quale è permesso il libero accesso.