Le elettriche Mahindra verso gli Stati Uniti

Il costruttore indiano Mahindra punta a vendere auto elettriche negli Usa, dopo aver acquisito la tecnologia da un’azienda del subcontinente

Le elettriche Mahindra verso gli Stati Uniti

Tutto su: Mahindra

di Andrea Barbieri Carones

22 novembre 2010

Il costruttore indiano Mahindra punta a vendere auto elettriche negli Usa, dopo aver acquisito la tecnologia da un’azienda del subcontinente

Il mercato statunitense delle auto elettriche fa gola alla Casa indiana Mahindra, che sta cercando di entrarvi su larga scala alla vigilia della commercializzazione delle due emissioni zero per antonomasia: le concorrenti Nissan Leaf e Chevrolet Volt.

Questo che è fra i principali produttori automobilisti asiatici ha già fatto una sorta di piano industriale, che prevede lo sbarco negli Stati Uniti nel giro di 5 anni, in seguito alla risoluzione dei principali problemi legati ai distributori locali. Mahindra, poi, punta molto all’incentivo da 7.500 dollari che il governo di Washington ha messo a disposizione di chi acquista veicoli elettrici, settore in cui il costruttore indiano è entrato direttamente dopo aver acquistato il 52,2% dell’azienda Reva Electric, specializzata in tecnologia elettrica per auto. Sarà proprio questa società a fornire quel know how necessario per produrre in pochi anni una vettura da commercializzare in America.[!BANNER]

A differenza di quanto avviene o è avvenuto con altri costruttori, questo sbarco a emissioni zero sarà propedeutico all’arrivo di modelli a benzina che Mahindra spera di vendere negli States a partire dal 2015, guadagnando una piccola ma solida fetta di mercato che permetta di diventare un brand di livello globale, visto che attualmente è presente solo in patria e in Europa.