Volkswagen Moia: il car pooling elettrico della Casa di Wolfsburg

Svelato il nuovo servizio di car pooling elettrico del Gruppo Volkswagen basato sull’uso di tecnologici ed intelligenti mini van.

Volkswagen Moia: il car pooling elettrico della Casa di Wolfsburg

Tutto su: Volkswagen

di Francesco Donnici

05 dicembre 2017

Volkswagen ha scelto il TechCrunch Disrupt di Berlino per presentare Moia, innovativo servizio di car pooling elettrico della Casa di Wolfsburg basato sull’utilizzo di un inedito minivan sviluppato appositamente per i servizi di trasporto condiviso. Secondo il costruttore tedesco, grazie alle sue caratteristiche, il Moia riuscirà a far emergere il car pooling dalla nicchia di mercato in cui si trova in questo momento.

Il nome Moia non identifica soltanto il nuovo minivan elettrico, ma è il nome della start up del Gruppo Volkswagen fondata nel dicembre del 2016 con lo scopo di sviluppare nuovi progetti di mobilità ecosostenibile. Dopo esattamente un anno il primo veicolo frutto di questo progetto è diventato realtà, sfruttando l’ottima base del Transporter T6 Van.

Rispetto a quest’ultimo veicolo, il Moia vanta un abitacolo completamente rivoluzionato e caratterizzato dalla presenza di poltrone singole equipaggiate con tutti i gadget e gli accessori immaginabili a cui è possibile accedere tramite delle porte laterali scorrevoli. I passeggeri che si accomodano in una delle sei poltrone presenti nell’abitacolo della “Moia car” possono usufruire di un ingresso USB, una luce di cortesia regolabile e della connessione internet Wi-Fi, mentre i bagagli possono essere stivati nella zona anteriore del veicolo in modo da non occupare spazio prezioso per la file posizionata dietro.

Questo minivan elettrico può vantare un’autonomia di ben 300 km grazie alla presenza di batterie al litio che possono inoltre essere ricaricate fino all’80% in appena 30 minuti sfruttando un sistema di ricarica rapida. Il nuovo servizio di car pooling del colosso tedesco si baserà sull’uso di un’apposita app che calcolerà i tragitti di ogni percorso richiesto dalla clientela ed abbinerà i viaggi simili con l’ambizioso obiettivo di eliminare ben 1 milione di auto dalle strade grazie ai viaggi condivisi di Moma.

Volskwagen intende quindi battere la concorrenza nel settore del car pooling che in questi ultimi anni sta diventando sempre più agguerrita, offrendo alla propria clientela un servizio di trasporto più economico di un taxi, ma che contemporaneamente possa offrire più servizi, a partire dalla gestione del tempo impiegato nel tragitto che può essere utilizzato per lavorare, studiare o semplicemente leggere un libro.

Il servizio Moia ha inaugurato una fase di sperimentazione ad Hannover, in Germania con l’utilizzo di 20 van, mentre il debutto nel resto d’Europa è stato fissato per la fine del 2018, subito dopo dovrebbe sbarcare anche negli Stati Uniti.