Auto elettriche: un carrello allunga l’autonomia

Uno speciale rimorchio permette di ricaricare le batterie di un’auto elettrica allungando l’autonomia di marcia fino a 1100 km

Auto elettriche: un carrello allunga l'autonomia

di Francesco Donnici

07 novembre 2010

Uno speciale rimorchio permette di ricaricare le batterie di un’auto elettrica allungando l’autonomia di marcia fino a 1100 km

Attualmente il problema principale delle auto elettriche è la scarsa autonomia. Una possibile soluzione arriva dalla EMAV, un’azienda che ha messo a punto uno speciale rimorchio, chiamato PRU, in grado di trasformare la vettura in una EREV, ossia un’auto elettrica dotata di un motore termico che ha la funzione di ricaricare le batterie (come la Chevrolet Volt). 

Il carrello è infatti equipaggiato con un propulsore termico 750 cc di cilindrata e promette di aumentare di molto l’autonomia, permettendo così di coprire con un’auto elettrica lunghi tragitti extraurbani. Il costruttore parla addirittura di percorrenze fino a 1100 km, se abbinato ad auto elettriche parsimoniose. Durante l’uso cittadino della vettura invece, l’appendice può essere smontata e riposta in un normale box auto come un comune carrello.[!BANNER]

I collaudi su strada inizieranno già nel 2011 e se tutto andrà per il verso giusto il progetto potrebbe vedere la luce dopo circa un anno. Il prezzo stimato è di circa 10.000 euro, ma è in studio anche la possibilità di offrire l’opzione del noleggio per chi ne volesse fare un uso sporadico. 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...