smart electric night 2017: la nuova sfida parte da Roma

I vantaggi di una smart elettrica sono tanti, tecnici ed economici. A conti fatti, aspettare gli incentivi per acquistare la variante elettrica inizia a non aver senso: vi spieghiamo perché.

smart electric night 2017: la nuova sfida parte da Roma

Tutto su: smart

di Francesco Parente

05 luglio 2017

Il cambiamento nella nostra quotidianità è sempre spinto, il più delle volte, dalla tecnologia; questa però ha bisogno di essere veicolata e approvata dalle nostre esperienze che lasciano spazio alle emozioni, alle sensazioni, che diventano approvazioni o bocciature. smart lo ha capito bene e ha compreso che anche il mondo dell’auto ben presto cambierà rotta, lasciando che le batterie e i motori elettrici possano prendere per mano una produzione fatta di numeri importanti e soprattutto di soluzioni migliori per guidatori e passeggeri.

smart si fa così promotrice di un cambiamento che già oggi lo si può toccare con mano, anzi…provare, perché la sua gamma è già completamente elettrica. Si può così acquistare una fortwo o una forfour e guidarle in una città complicata come Roma senza alcun problema: le ZTL non saranno più un impedimento alla circolazione, i parcheggi nelle strisce blu non implicheranno il pagamento di una tariffa, per i primi cinque anni non si avrà il pensiero di pagare il bollo auto e si riceveranno favori in materia di scontistica da parte delle polizze assicurative. smart electric night 2017 ci ha fatto riflettere: è vero, il divario di costo di acquisto di una smart elettrica, rispetto a una “normale” 70 o 90 è ancora considerevole però, conti alla mano, abbiamo verificato che il risparmio mensile (su voci che si applicano all’utilizzo giornaliero di un’automobile) porterebbe a un buon risparmio annuale se si utilizza una smart elettrica, consentendo in circa 4 anni di abbattere il divario iniziale di prezzo.

Scegliere Roma ha significato per smart mostrare quanto appena detto senza alcun timore, giocando tra l’altro in un “campo” dove lei stessa è protagonista con oltre 170.000 unità circolanti. Il messaggio è chiaro: smart ha cambiato il modo di guidare e di vivere nelle metropoli per tutti coloro che hanno scelto di acquistarla; lo step successivo e quindi “elettrico” si offre come un ulteriore miglioramento dello stile di vita. Equipaggiata con un motore elettrico da 60 kW (81 CV), che sviluppa subito una coppia di ben 160 Nm, grazie ad un’autonomia di circa 160 km, smart electric drive è l’auto ideale per la mobilità urbana: silenziosa e a zero emissioni, sa essere il giusto antidoto alle spese che quotidianamente incidono su un’automobile. Aspettare incentivi sempre meno probabili inizia a non aver senso, poiché l’offerta elettrica comincia, in modo del tutto autonomo, a mettere in condizione il cliente di abbattere col tempo il maggior sforzo economico iniziale. smart riparte così con la quarta generazione, tutta elettrica, per una nuova sfida: gli ingredienti per un successo sicuro ci sono tutti, vuoi vedere che anche stavolta smart ci ha visto lungo?