Dal 2012 la Yaris ibrida prodotta in Francia

Toyota ha confermato l’investimento da 53 milioni di euro per iniziare, dal 2012, la produzione della Yaris ibrida presso uno stabilimento francese

Dal 2012 la Yaris ibrida prodotta in Francia

di Andrea Barbieri Carones

28 settembre 2010

Toyota ha confermato l’investimento da 53 milioni di euro per iniziare, dal 2012, la produzione della Yaris ibrida presso uno stabilimento francese

Toyota ha confermato l’intenzione di voler investire 53 milioni di euro per produrre la futura Yaris ibrida, che sarà assemblata nello stabilimento francese di Onnaing a partire dal 2012. Hanno dunque preso corpo le indiscrezioni che volevano l’azienda nipponica sul punto di lanciare un modello ibrido compatto nello stabilimento dove sono state assemblate annualmente 270.000 Yaris di prima e di seconda generazione.

La decisione di Toyota di produrre in Francia permetterà di evitare il taglio di circa 3.000 dipendenti, in un momento in cui l’industria automobilistica registra cali di vendite preoccupanti, solo attenuati dagli exploit in Cina e in Brasile.

I 53 milioni che saranno investiti per la produzione del modello ibrido – in parte sovvenzionati dalle autorità locali e in parte da quelle statali –  si aggiungono ai 920 stanziati fino a oggi.

La presentazione della terza generazione della Yaris è prevista nel corso del 2011 e fa parte della strategia Toyota di introdurre una versione ibrida per ogni modello in listino entro i prossimi 10 anni. La Yaris e la Auris sono fino a oggi le uniche due ibride che la Casa costruisce in Europa, con prezzi molto diversi a seconda della motorizzazione: i 18.000 euro previsti per la nuova compatta ibrida sono ben superiori ai 10.850 della versione base.[!BANNER]

La Auris, intanto, ha riscosso un notevole riscontro da parte del pubblico del vecchio continente: la produzione iniziale del 2010 risulta già praticamente venduta.

A questo successo vanno ad aggiungersi le prestazioni della Prius, che ha visto un aumento del 50% delle vendite rispetto al 2009.