Per la Full Hybrid, Toyota sceglie la Francia

La casa giapponese ha scelto l’impianto di Valenciennes, nel nord del Paese, per produrre un modello full hybrid compatto a partire dal 2012

Per la Full Hybrid, Toyota sceglie la Francia

di Lorenzo Stracquadanio

27 settembre 2010

La casa giapponese ha scelto l’impianto di Valenciennes, nel nord del Paese, per produrre un modello full hybrid compatto a partire dal 2012

Alla fine la scelta è caduta sullo stabilimento produttivo di Valenciennes, nell’estremo Nord della Francia. Dall’impianto di Toyota Motor Manufacturing France (Tmmf) prenderà il via a partire dal 2012 la produzione di un modello full hybrid targato Toyota. La decisione presa dall’azienda rientra nella strategia del marchio del Sol Levante di estendere la tecnologia ibrida a tutti i modelli della gamma Toyota e Lexus. 

Uno sviluppo che è legato anche al sostegno economico da parte del governo francese e delle autorità locali. “La prospettiva di ricevere un sostegno economico da parte di autorità statali, regionali e locali ha giocato un ruolo molto significativo per la decisione presa – ha commentato Makoto Sano, presidente di Toyota Europa -. Cominceremo quindi a lavorare insieme ai nostri fornitori, ai partner locali e ai nostri impiegati per preparare l’arrivo di un modello full hybrid, e garantire che gli standard di qualità ed efficienza ottenuti fin dalla fondazione di Toyota siano mantenuti”.[!BANNER]

Nei piani della casa c’è quello di far diventare lo stabilimento di Valenciennes il secondo impianto europeo a produrre automobili full hybrid, dopo che il suo omologo britannico – Toyota Motor Manufacturing Uk – ha iniziato nel giugno 2010 la produzione della Toyota Auris Hsd.

Dal 2001 Toyota Motor Manufacturing France è l’impianto di produzione europeo della Yaris. Fino a oggi sono più di 1.820.000 i veicoli prodotti nello stabilimento che impiega più di 3.000 persone, per una produzione di 270.000 unità all’anno.