Svezia: in 20 anni aboliremo il petrolio

La Svezia lancia un piano per scoraggiare l’utilizzo dei combustibili fossili spingendo sulle tasse per chi usa benzina o gasolio

Svezia: in 20 anni aboliremo il petrolio

di Leopoldo Canetoli

17 marzo 2009

La Svezia lancia un piano per scoraggiare l’utilizzo dei combustibili fossili spingendo sulle tasse per chi usa benzina o gasolio

.

Vent’anni per abbattere l’inquinamento in Svezia e ridurre del 40% le emissioni di CO2…Un programma veramente coraggioso che il Governo svedese ha intrapreso cercando in tutti i modi di scoraggiare gli utenti con vetture a combustibili tradizionali derivati dal petrolio.

Parola del ministro per l’Ambiente Andreas Carlgren che ha presentato una serie di provvedimenti sostenendo che la politica a favore del clima deve essere sentita nel cuore e nel portafoglio. Al centro del programma ci sarebbe un congruo aumento delle tassazioni che porterebbero al 33% il dovuto allo Stato per le macchine più inquinanti e un aumento delle tasse sui carburanti.

Nel contempo acquistare un’auto “verde” porterebbe all’esclusione delle tasse per cinque anni con un risparmio di 140 euro all’anno. Bisogna tener presente che in Svezia vengono considerate “verdi” le vetture che usano combustibili rinnovabili o le elettriche, e ancora quelle Diesel che emettono meno di 120 grammi di CO2 al chilometro. E già in Svezia circolano 150 mila auto alimentate a etanolo o biogas su un parco di 4,4 milioni di vetture.

Ma non tutti sono d’accordo su questa politica proposta dai ministri per l’Ambiente, per le Finanze e per le Imprese. “Abbassare le emissioni da parte dei mezzi di trasporto è vitale, ma l’innalzamento delle tasse deve essere condizionato anche dalla crisi economica del momento” hanno ammesso i ministri, che avrebbero anche promesso incentivi per le compagnie.

Non sarebbero d’accordo gli agricoltori che vedrebbero aumentate le tasse del 20% all’anno, mentre i Verdi avrebbero giudicato le proposte addirittura troppo deboli…Siamo alle solite, con la coperta tirata da una parte troppo corta per gli altri. Ma questo progetto potrebbe realmente portare gli acquirenti verso l’uso di auto meno inquinanti.