Mercedes BlueZero

Ibrido, elettrico e fuel cell: Mercedes propone a Detroit tre concept puliti

Mercedes BlueZero

di Francesco Giorgi

21 gennaio 2009

Ibrido, elettrico e fuel cell: Mercedes propone a Detroit tre concept puliti

.

Tre soluzioni per un unico risultato: l’impatto zero. E’ con questa filosofia che Mercedes, al Salone di Detroit, ha presentato il prototipo, anzi i prototipi, Blue Zero. Si tratta di una concept car, basata sul pianale a sandwich già utilizzato per le sue Classe A e Classe B (giudicato l’ideale per la collocazione delle batterie al litio senza rubare spazio all’abitacolo), sulla quale i tecnici di Stoccarda hanno previsto tre differenti alimentazioni, tutte improntate alla filosofia del risparmio energetico (il concetto che ha suscitato maggior interesse a Detroit e che Mercedes segue da un paio d’anni).

Le tre versioni del prototipo Blue Zero si chiamano E-Cell, E-Cell Plus e F-Cell. Nel primo caso, il propulsore è totalmente elettrico (prevista un’autonomia di circa 200 chilometri); la seconda soluzione presenta alimentazione mista: al sistema elettrico già evidenziato, è infatti abbinato il piccolo motore a tre cilindri che equipaggia la smart (in questo caso, l’autonomia indicata dai tecnici della Casa a tre punte sale a 400 chilometri).

Nella F-Cell, infine, è previsto l’utilizzo di celle a combustibile, per un’autonomia che, anche in questo caso, si aggira sui 400 chilometri. Interessante, infine, la soluzione prospettata dalle versioni elettriche per la ricarica degli accumulatori, che sarebbe possibile anche attraverso la rete di corrente domestica.

Il debutto commerciale della Blue Zero è previsto per la fine di quest’anno, con il lancio della E-Cell, la versione tutta elettrica di cui è prevista una prima produzione test.

No votes yet.
Please wait...