Lotus: più autonomia e meno consumi

Grazie all'estensore d'autonomia, Lotus propone un nuovo compatto 1.2 a 3 cilindri che serve ad aumentare l'autonomia delle auto elettriche

Collaborazione tra Lotus Engineering, la divisione del gruppo inglese che si occupa di consulenza tecnica in campo auto, e Fagor Ederlan di Mondragon Corporation Cooperativa per produrre un estensore di autonomia.

Lo studio ha portato allo sviluppo di un particolare motore per la produzione in serie e venderlo tramite Fagor sul mercato automobilistico mondiale.

Si tratta di un 3 cilindri 1.2 espressamente concepito per applicazioni auto. Come dimostrato col prototipo Evora 414E Hybrid e Proton Emas esposti al Salone di Ginevra scorso, il propulsore si caratterizza per elevata efficienza e leggerezza costruttiva, doti che permettono di limitare al massimo emissioni e consumi sulle vetture su cui viene installato.

Se vuoi aggiornamenti su LOTUS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Lotus

Lotus Exige Sport 380: ancora più potente e leggera
Ultimi arrivi

Lotus Exige Sport 380: ancora più potente e leggera

L’ultima creazione della Casa di Hetel guadagna potenza e perde peso con lo scopo di offrire prestazioni al cardiopalma.

Lotus Exige 350 Special Edition
Ultimi arrivi

Lotus Exige 350 Special Edition

La serie speciale della Exige celebra i 50 anni della sede di Hethel

Lotus Evora 400: più leggera con il nuovo Carbon Pack
Anteprime

Lotus Evora 400: più leggera con il nuovo Carbon Pack

Bodykit in fibra di carbonio, nuovo impianto di scarico, nuova batteria, per guadagnare 40 kg.