Bentley Continental Supersports

Col bioetanolo a Crewe hanno ottenuto dal W12 della Continental Supersports 621 CV e una velocità di 328 km/h: è la Bentley più veloce di sempre

Bentley Continental Supersports

di Redazione

25 febbraio 2009

Col bioetanolo a Crewe hanno ottenuto dal W12 della Continental Supersports 621 CV e una velocità di 328 km/h: è la Bentley più veloce di sempre

.

Si chiama Bentley Continental Supersports la supercar alimentata a biocoarburante che la Casa di Crewe aveva annunciato qualche settimana fa come prossima al debutto al Salone di Ginevra.

Il nome della “più potente Bentley della storia“, come è stata definita da Brian Gush, responsabile dello sviluppo di telai e motori della Casa inglese, deriva dalla Supersports 3000 del 1925 che avrebbe vinto la 24 Ore di Le Mans due anni dopo, ma a differenza della antesignana a muoverla a ben altre velocità c’è il classico W12 da 6.0 litri che vanta adesso una potenza di ben 621 CV. 

Rispetto alla Continental GT Speed l’aumento di potenza è stato di appena 11 CV grazie all’impiego del bioetanolo E85, che è un carburante qualitativamente migliore rispetto alla benzina tradizionale, con la quale la due posti britannica può comunque funzionare.

Le prestazioni della coupé inglese, però, sono incredibili e si collocano davvero al vertice della storia del marchio inglese: da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi e una velocità massima di 328 km/h.

Certo, i consumi non saranno mai bassi come quelli di una citycar, ma Bentley sostiene che l’impiego del bioetanolo può ridurre del 70% le emissioni di CO2. Non quelle però emesse allo scarico, bensì quelle derivanti dal processo che va dall’estrazione, alla raffinazione, fino al trasporto finale del carburante fino alla pompa di benzina.

Per il momento la Continental Supersports è destinata al solo mercato europeo, dove sarà disponibile a partire dall’autunno. Negli Stati Uniti arriverà nell’estate del 2010, dopo che le rigide norme USA ne avranno approvato l’importazione.

No votes yet.
Please wait...