Lancia Ypsilon e Musa Ecochic

Lancia presenta a Ginevra i modelli Musa e Ypsilon a doppia alimentazione benzina/GPL, i primi della nuova gamma trendy e verde Ecochic

Lancia Ypsilon e Musa Ecochic

di Redazione

25 febbraio 2009

Lancia presenta a Ginevra i modelli Musa e Ypsilon a doppia alimentazione benzina/GPL, i primi della nuova gamma trendy e verde Ecochic

.

Anche Lancia, sulla scia dei principali concorrenti e di altri marchi del gruppo Fiat, avrà le sue vetture bi-fuel con impianto GPL montato all’origine.

La novità sarà presentata al Salone di Ginevra, dove debutteranno le show car che anticipano i modelli Lancia Musa e Lancia Ypsilon con doppia alimentazione benzina/GPL che saranno lanciati a marzo e inaugureranno la gamma Ecochic.

Un nome che non sembra scelto a caso: se infatti il GPL fino a poco tempo fa era considerato un po’ una soluzione economica, oggi non solo è economico, ma fa anche ‘tendenza’

Grazie alla collaborazione di Fiat Powertrain Technologies con Landi Renzo le nuove Lancia Ecochic adottano un motore 1.4 bifuel da 77 CV studiato per la massima integrazione con l’impianto a gas. La testata, le valvole e le relative sedi e il sistema di aspirazione sono realizzati con geometrie e materiali ottimizzati per il funzionamento con questo carburante.

Tutti i relativi cablaggi elettrici supplementari sono già integrati e il bagagliaio non risente in termini di spazio della presenza del serbatoio del gas, perché quest’ultimo, nella versione a ciambella, è collocato al posto della ruota di scorta.

Buona la capienza della bombola, ben 39 litri in entrambi i modelli, che consente un’autonomia complessiva (GPL+benzina) di tutto rispetto: quasi 1300 km per la Ypsilon Ecochic (425 km a GPL + 854 a benzina) e quasi 1200 per Musa Ecochic (419 km a GPL + 758 a benzina).