Google: il car sharing autonomo nel futuro

Google starebbe sperimentando un servizio di noleggio senza conducente basato su veicoli autonomi.

Google: il car sharing autonomo nel futuro

di Giuseppe Cutrone

04 febbraio 2015

Google starebbe sperimentando un servizio di noleggio senza conducente basato su veicoli autonomi.

Google intende sempre più avere un ruolo fondamentale nel mondo dei trasporti e vuole andare oltre la messa a punto di veicoli a guida autonoma. Il gruppo americano, infatti, ha annunciato do essere al lavoro su un sistema di noleggio senza conducente, ovvero un servizio di trasporto passeggeri effettuato usando automobili “intelligenti”. 

La notizia è stata comunicata da David Drummond, responsabile dell’ufficio legale di Google e membro del consiglio di amministrazione di Uber, il servizio di noleggio con conducente che nei mesi scorsi era entrato nell’orbita di Mountain View grazie a un investimento di 258 milioni di dollari. 

Il progetto di car sharing senza conducente di Google potrebbe diventare realtà in concomitanza con il lancio sul mercato dei primi veicoli autonomi previsto entro il 2020, anche se alcune indiscrezioni ipotizzano un debutto anticipato di circa tre anni rispetto alla tabella di marcia iniziale. 

Secondo Chris Urmson, l’uomo a capo del progetto di Google, si sta valutando l’impatto che un veicolo autonomo condiviso potrebbe avere sulla mobilità urbana nella vita quotidiana. Urmson ha dichiarato: “Stiamo riflettendo molto sui modi in cui una cosa del genere potrebbe diventare utile nella vita delle persone, e ci sono tanti modi in cui possiamo immaginarlo”.  

Un’applicazione sperimentale che consente di localizzare un veicolo a guida automatica disponibile in zona sarebbe già in uso presso alcuni dipendenti di Google, ma c’è chi sostiene che questo tipo di servizio sia destinato all’uso interno, per consentire quindi gli spostamenti all’interno del campus in cui il motore di ricerca ha la propria sede.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...