La Opel Ampera-e vince il Paul Pietsch Award

La vettura 100% elettrica viene premiata per le sue innovative tecnologie che le consentono un’autonomia molto elevata e prestazioni brillanti.

La Opel Ampera-e vince il Paul Pietsch Award

Tutto su: Opel Ampera

di Francesco Donnici

27 gennaio 2017

La vettura 100% elettrica viene premiata per le sue innovative tecnologie che le consentono un’autonomia molto elevata e prestazioni brillanti.

La Opel Ampera-e, tecnologica vettura a trazione elettrica della Casa del Fulmine, è stata premiata con il prestigioso riconoscimento ‘Paul Pietsch Award‘ per le sue tecnologie innovative. Il modello elettrico della Casa del Fulmine ha conquistato quindi le preferenze dalla giuria di Best Cars composta dai 27 caporedattori della rivista Auto motor und sport e pubblicazioni a essa collegate in 21 paesi. La Ampera-e ha primeggiato sulla concorrenza con il 41% dei voti, circa il 10% in più rispetto alla seconda classificata.

“Ampera-e è l’auto elettrica per l’uso quotidiano. Nessuno dovrà più temere di non poter continuare un viaggio perché la batteria si scarica, grazie a un’autonomia di oltre 500 chilometri. Come dimostra il ‘Paul Pietsch Award’, Ampera-e non è un veicolo esclusivamente visionario, è reale e sarà disponibile presso le concessionarie già quest’anno,” ha dichiarato Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel, durante la cerimonia di premiazione che si è svolta presso l’International Congress-Center di Stoccarda.

Istituito nell’ormai lontano 1989, il premio è dedicato a Paul Pietsch, ex pilota di Formula Uno e co-fondatore della Motor Presse di Stoccarda. Possono partecipare al concorso tutte le innovazioni disponibili nella produzione di serie, capaci di offrire valore aggiunto per i clienti nei settori ambiente, comfort, sicurezza ed economia.

Queste caratteristiche si trovano appeno nella Opel Ampera-e  capace di offrire  un’autonomia di oltre 500 chilometri (calcolato in base al Nuovo Ciclo di Guida Europeo NEDC in chilometri), ovvero circa 100 km in più – con batteria completamente carica  – rispetto alla media offerta dalle dirette concorrenti.  Se calcoliamo l’autonomia secondo il ciclo WLTP (Worldwide Harmonized Light-Duty Vehicles Test Procedure – calcolato secondo le reali condizioni di guida – la vettura tedesca promette comunque un’autonomia di ben 380 km.

Anche le operazioni di ricarica sono estremamente facili e veloci: utilizzando per 30 minuti un caricatore rapido di corrente continua da 50 kW è possibile disporre di ben 150 km. Nonostante sia una vettura elettrica, la Opel Ampera-e è molto piacevole da guidare, grazie all’esuberanza del suo motore elettrico che mette a disposizione ben 204 CV e 360 Nm di coppia massima che sulle vetture  a trazione elettrica risulta subito disponibile. Secondo i dati dichiarati dal Costruttore, la vettura  accelera da 0 a 50 km/h in 3,2 secondi , offre una ripresa da 80 a 120 km/h ai medi regimi in appena 4,5 secondi, mentre la velocità di punta  risulta limitata elettronicamente a 150 km/h, con l’obiettivo di ottimizzare  l’autonomia complessiva offerta dalle batterie a litio.