Volkswagen: a Parigi una elettrica da 500 km di autonomia?

Alcuni rumors dal Web indicano che VW esporrà a Parigi una inedita zero emissioni dall'autonomia record. I nuovi piani per la mobilità sostenibile.

Volkswagen BUDD-e Concept: le immagini ufficiali

Altre foto »

Il cosiddetto "dieselgate" possiede un merito... tecnologico: l'avere accelerato i piani dell'industria automotive tedesca verso una profonda riorganizzazione dell'engineering. Nello specifico, i riflettori si puntano proprio su Volkswagen, per il quale lo scandalo delle emissioni degli ossidi di azoto manipolate in laboratorio sui Tdi della "famiglia" EA289 brucia allo stesso modo del portafoglio. Tutto questo non frena, anzi incentiva i vertici di Wolfsburg verso un new deal all'insegna della mobilità sostenibile.

Ed ecco, in queste ore, una indiscrezione pubblicata dall'edizione Web di Autocar, nella quale il magazine britannico indica che una "rivoluzionaria" vettura elettrica che potrebbe essere presentata all'imminente Salone di Parigi, in programma dall'1 al 16 ottobre. Si tratterebbe di una vettura da sviluppare con l'intento di crearsi un ruolo di competitor nei confronti di Tesla, marchio californiano che con il programmato lancio della "berlina compatta" Model 3 (la vettura arriverà in Europa all'inizio del 2018) intende dare un deciso giro di vite al concetto di "auto elettrica di massa" (secondo i piani comunicati recentemente da Elon Musk, sarà principalmente alla Model 3 che Tesla arriverebbe a un monte - vendite di 500.000 unità all'anno).

La inedita auto elettrica che potremmo vedere al Mondial de l'Automobile 2016 viene indirettamente anticipata da Autocar sulla scorta di una dichiarazione del presidente Volkswagen, Herbert Diess ai taccuini del settimanale tedesco Wirtschaft Woche, secondo cui la "rivoluzionaria" Volkswagen a zero emissioni si attesterebbe sulle medesime dimensioni della Golf 7, tuttavia con lo spazio interno della Passat. Dopo il debutto parigino, il lancio potrebbe avvenire a fine 2018 o, al più tardi, nei primi mesi del 2019. Da urlo i rumors relativi all'autonomia e ai tempi necessari alla ricarica delle batterie: si parla di una percorrenza nell'ordine di 500 km e appena un quarto d'ora per il "pieno" di energia.

Le indiscrezioni si fermano qui: da parte dei portavoce di Wolfsburg non è giunto alcun commento in merito; per questo si attende conferma ufficiale riguardo alla presenza della nuova Volkswagen 100% elettrica al Salone di Parigi.

È tuttavia ben chiaro il programma di attenzione verso una mobilità più sostenibile che anima i "piani alti" di Wolfsburg: dopo il minibus Budd-e a trazione elettrica presentato lo scorso gennaio al CES di Las Vegas, per Volkswagen si apre un maxi progetto che - entro il 2025 - porterebbe all'introduzione di tre inedite piattaforme da dedicare a nuove lineup di veicoli elettrici e al debutto di ben 30 nuovi modelli a zero emissioni. Per arrivare a questo risultato, Volkwagen dovrà rivedere alcuni dei propri programmi di sviluppo della gamma "tradizionale" (in merito a ciò, l'amministratore delegato VW, Matthias Muller, ha indicato ad Automotive News che il marchio dovrà "Rivedere i programmi non strettamente necessari"), come la Volkswagen Passat dedicata al mercato nordamericano, il cui approdo, inizialmente previsto per il 2018, slitterebbe almeno al 2020. 

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 30 agosto 2016

Altro su Volkswagen

Volkswagen Tiguan 2016 1.6 TDI: primo contatto
Ultimi arrivi

Volkswagen Tiguan 2016 1.6 TDI: primo contatto

La Volkswagen Tiguan 2016 equipaggiata con la motorizzazione diesel 1.6 TDI debutta sul mercato italiano con prezzi a partire da 28.750 euro.

Volkswagen Arteon: il primo bozzetto ufficiale
Anteprime

Volkswagen Arteon: il primo bozzetto ufficiale

Sarà una vettura premium che si posizionerà in listino sopra la Passat.

Volkswagen: Mikkelsen ed Ogier trionfano nel rally d’Australia
Motorsport

Volkswagen: Mikkelsen ed Ogier trionfano nel rally d’Australia

Doppietta della Casa tedesca, l'ultima prima del ritiro dalle competizioni, nel rally australiano.