Tesla, confermato il progetto del minibus

Elon Musk ha svelato i piani futuri di Tesla che rientrano nel Master Plan,Part Deux e comprendono lo sviluppo di un minibus.

Tesla, confermato il progetto del minibus

di Francesco Donnici

01 agosto 2016

Elon Musk ha svelato i piani futuri di Tesla che rientrano nel Master Plan,Part Deux e comprendono lo sviluppo di un minibus.

Il poliedrico Elon Musk ha svelato i piani di Tesla che rientrano nel “Master Plan, Part Deux” e comprendono tra le altre cose anche motrice per TIR (denominata Semi) e un veicolo urbano sviluppato per il trasporto persone.

Secondo quanto anticipato da Musk in persona il giorno dell’inaugurazione della Gigafactory, quest’ultimo veicolo prenderà il nome di “Tesla Minibus” e sarà realizzato utilizzando la piattaforma del crossover Model X, mentre concettualmente si inspirerà ai valori del mitico pulmino Volkswagen.

L’inedito minibus potrà contare potrà contare sulla guida autonoma senza conducente, in particolare se utilizzato nei servizi di trasporto pubblico, mentre tra le future concorrenti avrà proprio il microbus elettrico basato sul concept Budd-e, firmato Volkswagen che dovrebbe arrivare nel 2020.

Parlando della Gigafactory,  Musk l’ha definita come la fabbrica “più grande del mondo dopo quella della Boeing“. Quando sarà operativa al 100%, l’impianto produrrà 50 Gigawattora di batterie che alimenteranno le 500 mila vetture elettriche all’anno previste nel 2018. Panasonic ha invece fatto sapere che emetterà  si dei corporate bond per 400 miliardi di yen (circa 3,45 miliardi di euro secondo il cambio attuale) e la maggior parte del denaro che deriverà dai bond verranno investiti  proprio nella Gigafactory.