Hyundai Ioniq: la nuova coreana ecosotenibile

Pronta ad essere svelata a Ginevra, la Hyundai Ioniq sarà disponibile nelle versioni ibrida, elettrica e ibrida plug-in.

Hyundai Ioniq: immagini ufficiali

Altre foto »

Mancano ormai una manciata di giorni all'atteso debutto della Hyundai Ioniq, inedito modello Ibrido della Casa coreana che sarà svelato al Salone di Ginevra 2016 (3-13 marzo) con l'ambizioso obiettivo di diventare l'avversaria della Toyota Prius. Il costruttore di Seul non nasconde infatti l'intenzione di diventare entro il 2020 - grazie al lancio di 20 modelli inediti - il secondo costruttore al mondo di vetture ecosostenibili, ovviamente dietro Toyota che ha lanciato questa tecnologia nel 1997 con la già citata Prius.

La Ioniq sfoggia una lunghezza di 447 cm e un passo da 2,70 metri che permette di ospitare cinque passeggeri, mentre il bagagliaio misura 750 litri fino al tetto. La parte più interessante della vettura è ovviamente quella meccanica, considerando inoltre che la Ioniq verrà proposta con tre diverse motorizzazioni: ibrida, elettrica e  ibrida Plug-in (ovvero ricaricabile dalla presa domestica ). Le tre versioni si distingueranno per alcuni dettagli estetici, come lo sportellino per la ricarica della plug-in, oppure la mancanza delle griglie anteriori per l'elettrica e l'aggiunta di alcuni dettagli esterni color bronzo.

La prima versione ad arrivare sul mercato sarà la Hybrid, caratterizzata dall'uso di un 4 cilindri 1.6 litri a iniezione diretta di benzina capace di sviluppare 105 CV, abbinato ad un motore elettrico sincrono con magnete permanente  che mette a disposizione  da 43,5 CV, ottenendo così una potenza totale di 141 CV e 265 Nm di coppia. Secondo i dati dichiarati la vettura passa da 0 a 100 km /h in 10,8 secondi, la velocità massima tocca i 185 km/h. La Ioniq immagazzina l'energia recuperata in frenata in una batteria  agli ioni di litio polimerizzati da 1,56 kWh prodotta dalla LG.

Un'interessante novità la troviamo anche nella trasmissione: al posto del cambio CVT utilizzato di solito dalle ibride, la Ioniq sfrutta un doppia frizione 6 marce dotato di modalità Sport, una scelta quasi inedita per un'auto ibrida, dove solitamente impera la trasmissione a variazione continua. Per contenere consumi ed emissioni inquinanti, particolare attenzione è stata posta all'aerodinamica che vanta un Cx di appena 0,24. L'ottimo risultato è stato ottenuto adottando un flap aerodinamico attivo, il sottoscocca carenato e i cerchi in lega dal design "chiuso". A proposito di questi ultimi saranno disponibili nelle misure da 15 a 17 pollici - a seconda dello schema meccanico scelto - e risulteranno avvolti da pneumatici a bassa resistenza sviluppati appositamente per questo modello dalla Pirelli.

Se vuoi aggiornamenti su HYUNDAI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 15 febbraio 2016

Altro su Hyundai

Hyundai: inside the WRC
Eventi

Hyundai: inside the WRC

Con la Casa coreana al Rally di Sardegna

Hyundai, consegnati più di 350 veicoli per Euro 2016
Curiosità

Hyundai, consegnati più di 350 veicoli per Euro 2016

La Casa coreana, sponsor ufficiale del torneo, ha consegnato 350 veicoli per supportare i prossimi Europei di Calcio EURO 2016.

Hyundai i30 N: pensata per il Nurburgring
Anteprime

Hyundai i30 N: pensata per il Nurburgring

La vettura prenderà parte alla 24 Ore del circuito tedesco il 26 maggio.