Chevrolet Bolt EV: l’elettrica sbarca al CES di Las Vegas

La Chevrolet Bolt EV si prepara a rivoluzionare il mercato delle vetture elettriche grazie ad un prezzo contenuto unito ad un’autonomia di ben 320 km.

Chevrolet Bolt EV: immagini ufficiali

Altre foto »

Tra le protagoniste indiscusse del CES di Las Vegas, l'importante kermesse internazionale dedicata alle ultime tendenze tecnologiche, troviamo l'innovativa Chevrolet Bolt EV, attesa versione di serie del prototipo proposto lo scorso anno su numerosi palcoscenici internazionali.

La Chevrolet Bolt EV promette di rivoluzionare il mercato delle auto elettriche grazie ad un prezzo di listino contenuto e ad un'autonomia elevata, due caratteristiche particolarmente importanti per il successo di una vettura dotata di trazione elettrica. Secondo le parole del CEO della Casa del Cravattino, Mary Barra, la Bolt EV verrà distribuita negli Stati Uniti ad un prezzo inferiore ai 30.000 dollari (merito anche degli incentivi USA per le auto elettriche da 7.500 dollari), mentre l'autonomia - secondo lo standard EPA, si attesterà sui 320 km, un dato da record per una vettura 100% elettrica e decisamente superiore a tutte le sue diretti concorrenti.

Il Colosso americano si affidato  all'azienda coreana LG Chem  per realizzare  sofisticate  batterie ad un costo relativamente contenuto.  Secondo i dati dichiarati dal Costruttore, la Bolt potrà essere ricaricata con corrente alternata (A.C.)  in circa 9 ore con un caricatore da 6.6 kW, mentre con il sistema DC si potrà ricaricare l'80% della capacità delle batterie in appena 45 minuti. Particolarmente curata su questa vettura sarà anche la dotazione  tecnologica dedicata alla connettività.

Il sistema di infotainment della vettura risulta abbinato ad un touchscreen da 10.2 pollici da cui è possibile controllare i tanti accessori dell'auto, mentre un secondo display  da 8 pollici risulta dedicato alla strumentazione di bordo. Il dispositivo multimediale si basa sull'ultima evoluzione del noto Chevrolet MyLink, abbinato alla  visuale Flipboard Style e dotato dell'app MyChevrolet, che permette di visualizzare lo stato della batteria, attivare numerose funzioni in remoto, come quelle della climatizzazione e gestire le funzioni di servizio e manutenzione. La vettura vanterà anche la connettività LTE in collaborazione con OnStar (nell aversione destinata al mercato nord americano) che permetterà di usufruire del connessione HotSpot Wi-Fi, senza dimenticare la presenza del sistema Bluetooth Low Energy.

la produzione della Bolt partirà i prossimi mesi nell'impianto di produzione Chevrolet del Michigan, mentre  le prime consegne partiranno tra la fine del 2016 e l'inizio del 2017.

Se vuoi aggiornamenti su CHEVROLET inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 07 gennaio 2016

Altro su Chevrolet

Chevrolet Equinox MY 2017: pronta al debutto
Anteprime

Chevrolet Equinox MY 2017: pronta al debutto

In Europa potrebbe essere Opel Antara. Il rinnovato Suv "medio" GM arriverà nel 2017, con tre motori turbo: due benzina e un turbodiesel.

Chevrolet Bolt, con 383 km di autonomia sfida la Tesla
Ecologiche

Chevrolet Bolt, con 383 km di autonomia sfida la Tesla

La Chevrolet Bolt lancia la sfida alla futura Tesla Model 3 offrendo maggiore autonomia ad un prezzo super competitivo.

Corvette Genovation GXE, un’elettrica da record: 330 km/h
Ecologiche

Corvette Genovation GXE, un’elettrica da record: 330 km/h

Si chiama Genovation GXE e potrebbe essere prodotta in serie limitata.