Renault Trafic: le batterie hanno una seconda vita

Renault e la strat-up Carwatt hanno presentato un prototipo elettrico di Trafic alimentato con batterie riciclate.

Quando scendono sotto il 75% delle loro capacità, le batterie agli ioni di litio dei veicoli elettrici entrano nella loro "seconda vita" e grazie al progetto della start-up parigina Carwatt, partner di Renault, diventano nuovamente utili per alimentare un prototipo di Renault Trafic.

Presentato in occasione della Cop21, la Conferenza sul Clima delle Nazioni Unite, lo speciale Renault Trafic sfrutta le già citate batterie accumulatori scese sotto il 75% della loro capacità iniziale, dimostrando in questo modo che è possibile riciclare questo tipo di accumulatori, facendo un grosso favore all'ambiente che ci circonda, senza dimenticare la geniale idea di convertire un furgone usato con propulsore tradizionale in uno a trazione elettrica.

Renault e Carwatt continueranno insieme  il progetto, elettrificando altri mezzi della Casa d'oltralpe, magari proponendo nel prossimo futuro degli speciali kit capaci di convertire la propria auto in un veicolo elettrico ed ecologico.

Se vuoi aggiornamenti su RENAULT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 03 dicembre 2015

Altro su Renault

Renault: arriva "The dream cradle"
Attualità

Renault: arriva "The dream cradle"

Riproduce il movimento dell’auto a casa ed è stato sviluppato con il marchio Chicco in concomitanza con la partnership con la nazionale di rugby

Salone di Ginevra 2017: la nuova Alpine A110
Anteprime

Salone di Ginevra 2017: la nuova Alpine A110

Renault presenta la "Berlinette" del 21. Secolo: si chiama A110 come la sua antenata, ha un 1.8 turbo da 252 CV e il corpo vettura in alluminio.

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra
Anteprime

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra

Qualche ritocco estetico e più qualità negli interni per la vettura della Losanga